Pagelle
APPROFONDIMENTI

Roma Villarreal - Le pagelle (con video)

Una Roma insufficiente, sia per la sconfitta in casa che mancava dal preliminare di Champions sia per come è arrivata. (di Emanuele Grilli)
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
549
10:00
1399
ALISSON 8: Senza dubbio il migliore in campo, l'unico che ha dimostrato di voler sfruttare al massimo questa grande occasione da titolare. Sul gol subito non può assolutamente nulla, per il resto salva tutto il possibile con interventi prodigiosi e veramente importanti.

MANOLAS 6: Nel primo tempo è uno dei pochi che cerca di salvare la squadra dallo sbandamento collettivo, poi a fine primo tempo si fa male ed è costretto ad uscire. Speriamo veramente che non sia nulla di grave, considerando le riserve giallorosse la sua presenza diventa ancora più importante.





VERMAELEN 4: Uno dei giocatori più imbarazzanti ad aver vestito la maglia della Roma, forse alla pari di gente come Loria e Simon Kjaer. Regala clamorosamente il gol dell'1-0 e per tutta la partita appare completamente spaesato e fuori dal gioco. A giugno sono disposto a pagargli personalmente l'aereo per Barcellona.

JUAN JESUS 6: Regge complessivamente bene l'urto degli ospiti spagnoli, non sbagliando praticamente nulla che possa compromettere il risultato finale. Dimostra nel complesso di essere migliorato molto, anche se vicino a Vermaelen chiunque risulterebbe il miglior difensore del mondo.

B. PERES 6.5: Spinge con tanta grinta e a volte troppa incoscienza, ma nel complesso è uno dei pochi ad aver veramente onorato la partita di ritorno. Salva anche il risultato nel primo tempo con una diagonale perfetta sull'attaccante gialloblu, impedendogli di provare il tiro a pochi passi.

DE ROSSI 5.5:
Nel primo tempo è tra i giocatori più distratti e in affanno totale, nella ripresa cresce leggermente ma un solo tempo leggermente positivo non basta a fargli raggiungere la sufficienza.

PAREDES 5.5: Non riesce a dare il giusto contributo che un giocatore dal potenziale talento come il suo dovrebbe riuscire a fare. Dimostra poca personalità nei momenti cruciali della partita, anche se si sono viste sicuramente prestazioni peggiori.

MARIO RUI 6: Prova quantomeno con grinta e tanta corsa a creare qualche pericolo sulla fascia sinistra giallorossa. Il risultato finale non è particolarmente soddisfacente, ma delle uniche 3 prestazioni stagionali questa è sicuramente la meno peggiore.

PEROTTI 5.5: Nel primo tempo fa a gara con Vermaelen tra chi sia il peggiore in campo, nella ripresa recupera la bussola della partita e crea numerosi pericoli per la retroguardia gialloblu. Non basta però questo per arrivare alla sufficienza, da lui mi aspetto un buon contributo dal primo all'ultimo minuto.

TOTTI 5: Fatica terribilmente a velocizzare un gioco molle e troppo fiacco, si occupa per lo più di subire falli e far passare i minuti di una partita inizialmente davvero surreale. Rimane in campo per tutta la durata della partita, dimostrando comunque un buon spirito di sacrificio.

EL SHAARAWY 5: Ogni volta che parte palla al piede sembra quasi che possa spaccare in due la partita, ma al momento del passaggio finale e del dribbling decisivo si perde in un bicchiere d'acqua. Sbaglia molto anche in fase di impostazione, perdendo palle sciocche che hanno dato il via poi ad azioni davvero pericolose.

SOSTITUZIONI

RUDIGER 4.5:
Non è un voto che tende a giudicare la sua partita complessiva ma soprattutto l'errore clamoroso che costringe la Roma a giocare in dieci e a rinunciare a lui per l'andata degli ottavi di Europa League.

NAINGGOLAN sv: Entra per dare equilibrio alla squadra e ci riesce come al suo solito molto bene.

FAZIO sv: Entra per gestire palla e ci riesce senza troppi patemi.

SPALLETTI 6:
Sinceramente non riesco ad attribuirgli le colpe della prestazione di squadra, visto che con tutti gli impegni ravvicinati che avremo avrei schierato esattamente la stessa formazione. Dopo un primo tempo ai limiti dell'imbarazzante sveglia la squadra negli spogliatoi che entra in campo con spirito decisamente più determinato, anche se bisognerà lavorare molto per evitare questi black out di squadra.

VOTO DI SQUADRA 5:
Un voto insufficiente sia per la sconfitta in casa che mancava dal preliminare di Champions sia per come essa è arrivata, con un gioco mediocre e senza lo spirito giusto per una competizione del genere. Aver già chiuso la qualificazione all'andata non è un buon motivo per rinunciare a giocare con grinta, una squadra come la Roma non può assolutamente permetterselo.

Emanuele Grilli

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata