In & Out

Salernitana Roma 1-2 - In & Out

Buona anche la seconda per Mister De Rossi. Di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
142
3:00
533
La Roma vince a Salerno una partita sporca e difficile, portandosi così a -1 dal quarto posto occupato dal Bologna. I nostri tirano solamente due volte a porta, centrando ambo le volte la rete, la squadra di Inzaghi sembra avere invece più facilità nel colpire verso Rui Patricio e prova in tutti i modi a pareggiarla dopo aver accorciato lo svantaggio grazie a Kastanos. Match che sembra essere l’opposto di quello con l’Hellas, con i giallorossi che si svegliano solamente nella seconda frazione, mentre nella prima creano pochissimo e non danno troppi problemi alla difesa granata. Arriva un’altra conferma da parte di Pellegrini, apparso il migliore dei suoi e nettamente più positivo rispetto alle uscite scorse. In difesa è Llorente a tenere le redini e l’ordine, con la fascia sinistra che soffre e crea davvero troppo poco. Lunedì prossimo l’ultima partita “di prova” con il Cagliari prima delle sfide con Inter e Feyenoord dove saggeremo quanto può valere questa Roma, chissà, forse con un Baldanzi in più.


IN

Lorenzo Pellegrini

Il suo nuovo compito sembra chiaro: quando la palla viaggia sul lato esterno del campo, lui deve tagliare sul palo lontano e rendersi pronto per il traversone. Ordine ricevuto ed eseguito per la seconda volta di fila. La sua rete si rivela fondamentale in un match che altrimenti avrebbe potuto concludersi in parità, vista la spinta che la Salernitana mette in gioco nel finale. L’esultanza con il settore ospiti sa di quella volontà di ricongiungersi col suo ambiente, ma solo con questo impegno potrà arrivarci. La Roma ha un urgente bisogno di lui in questo momento, il capitano risponde. Avanti così anche nelle prossime sfide.

Diego Llorente
Sontuosa partita del centrale spagnolo in forza dal Leeds. Con Kristensen e Rui Patricio non in giornata, lui capisce che deve serrare le fila e chiudere ogni via a Candreva e compagni. Provvidenziali sono i suoi interventi su quest’ultimo e sulle respinte corte del nostro portiere che almeno in un paio di occasioni potevano aprire la strada ad un altro gol. Attentissimo anche nel finale quando chiude in maniera perfetta Candreva che non può far altro che provare ad inventarsi un contatto da rigore. Sentinella.


OUT

Rasmus Kristensen

Il guerriero nordico lascia a Roma l’ascia da guerra e si ritira in una prestazione troppo timida. Solo un contrasto vinto e troppo spazio per gli esterni salernitani. In occasione del gol si addormenta sull’inserimento di Kastanos, consentendogli di colpire tutto solo in area di rigore. Potrebbe far di meglio.

Rui Patricio
Avuta di nuovo la fiducia di De Rossi, dovrebbe mostrarsi più sicuro e deciso sui palloni che scottano. Rui invece sembra essere in una di quelle giornate in cui la palla gli scivola dalle mani: quando il pallone arriva verso la porta, il più delle volte lo respinge in maniera corta, creando più di qualche pensiero al suo reparto difensivo. Sul gol la vede solamente entrare. Le gerarchie non sono in dubbio, ma ci vuole qualcosa di più.


Giovanni Acone





Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata