In & Out

Roma Salernitana 2-2 - In & Out

La Roma avrebbe sicuramente meritato la vittoria, ma strappa comunque un punto da una partita difficile e nella quale mancavano tre volti principali della squadra. Un avvio sufficiente. Di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 8 mesi fa
354
3:00
342727
Al via la nuova stagione dei giallorossi, chiamati subito davanti al proprio pubblico all’esame Salernitana. Belotti si carica sulle spalle tutto l’attacco, visto l’infortunio di Abraham e i rinforzi ancora non arrivati dal mercato. L’undici titolare, orfano anche degli squalificati Pellegrini e Dybala, nonché di Mister Mourinho, presenta subito Aouar in cabina di regia e Kristensen sulla fascia destra. Partono molto bene i nostri arrivando subito ad impensierire Ochoa al 6’, con Belotti che aggancia splendidamente al volo e insacca, ma viene fermato dal fuorigioco (per la punta del piede). Ma non c’è problema per il Gallo, passano dieci minuti e finalmente può gioire regalandosi il primo gol in Serie A. Mancini va vicinissimo al raddoppio, ma dopo tre minuti Candreva si imbuca nelle maglie della difesa pareggiando, prima di trovare un clamoroso vantaggio in apertura di secondo tempo e ribaltare la situazione. La Roma continua a provarci, dentro anche Pardes e Sanches, proprio da un angolo dell’argentino arriva la doppietta di Belotti che sancisce il definitivo 2-2. La Roma avrebbe sicuramente meritato la vittoria, ma strappa comunque un punto da una partita difficile e nella quale mancavano tre volti principali della squadra. Un avvio sufficiente.


IN

Andrea Belotti

Canta e come canta. Il Gallo fa dell’Olimpico il suo palco e va in scena alla prima con una fantastica doppietta, a pochi centimetri dal portarsi il pallone a casa. In attacco regala movimenti e gioco di sponde, oltre che tanta fisicità, ciò di cui più avevamo bisogno in un momento critico. Rispolvera le scarpine da bomber e trascina la sua Roma a conquistare il primo punto.

Houssem Aouar
Tanto cervello e giochi di magia. L’algerino ha lavorato bene anche nel precampionato, riconfermando quanto visto nelle amichevoli anche alla prima. Si muove molto, crea e permette di creare tanto ai suoi grazie alla sua fluidità tra reparti. In assenza di Dybala fa lui da prestigiatore.


OUT


Leonardo Spinazzola

Regala nel primo tempo sprazzi e lampi dello Spina Europeo, poi subentrano le insicurezze e la poca lucidità. Sbaglia l’ultimo passaggio e giocate semplici, nel secondo tempo continua il calo e viene chiamato fuori per Zalewski. Molto male anche Kristensen.

Smalling - Mancini
Tra i due c’è qualche responsabilità di troppo nella doppietta di Candreva, lasciato sempre troppo libero di spaziare e provare la conclusione. Mancio poi spreca una ghiottissima occasione da corner a pochi centimetri dalla porta. Molto meglio appare Llorente, mentre le due colonne son più fragili. Urge subito ritrovare la condizione e la prestazione.


Giovanni Acone





Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata