Triplice fischio

Roma Salernitana 2-2 - Belotti on fire, ma non basta

La stagione dei giallorossi si apre con un pareggio. Non basta la doppietta di Belotti per battere la Salernitana che ferma la Roma grazie a due magie di Candreva.
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
283
2:00
242020
Gli uomini di Mourinho, guidati in questa partita da Stefano Rapetti e Bruno Conti, partono bene e già dai primi minuti è il gallo a scalpitare: al 9° riesce a bucare la difesa granata con un gran gol, ma la gioia gli viene strozzata in gola da un fuorigioco millimetrico (la punta dello scarpino, da quanto si vede da alcune immagini). Belotti non si scoraggia, non passano neppure dieci minuti che, lanciato da Llorente, supera di forza Fazio e Gyomber e con il mancino batte Ochoa. Questa volta il gol è valido e tutti i 62 mila e più spettatori possono esultare insieme all’attaccante giallorosso che ritrova, finalmente, il gol in Serie A. Al 22° la Roma va vicina al raddoppio con Gyomber che sfiora l’autogol, dieci minuti più tardi ci prova Smalling, ma Ochoa è miracoloso a ribattere e Mancini poco lucido nel spingere in rete la palla respinta. Al 33° arriva la beffa con Candreva che, lasciato troppo libero, arriva in area giallorossa dove dribbla Smalling e con un destro potente non lascia scampo a Rui Patricio. Era il primo tiro della Salernitana.

Il secondo tempo si apre con un’altra magia di Candreva che da fuori area insacca un sinistro a giro (secondo tiro della Salernitana che non calcerà più verso la porta di Rui Patricio). La Roma va in palla, i ritmi calano e il gioco ristagna, solo al 77°, dopo 4 cambi e l’ingresso di Paredes, Renato Sanchez, Karsdorp e Zalewski, i giallorossi tornano a rendersi pericolosi con El Shaarawy che da posizione abbastanza defilata si libera bene di un difensore e calcia in porta ma colpisce il palo. E’ la giornata di Belotti che al minuto 82 stacca di testa su corner battuto da Paredes e insacca per il pareggio giallorosso. Passano tre minuti e l’attaccante subisce in area una vistosa spinta da parte Gyomber e cade a terra chiedendo il calcio di rigore, per l’arbitro e i suoi collaboratori non c’è nulla. Nei minuti finali la Roma ci prova con veemenza ma non riesce a trovare il terzo gol, il match finisce con il risultato di 2-2.

Un pareggio che va stretto alla Roma, viste le tante occasioni avute dai giallorossi e un rigore abbastanza netto non concesso. I campani, invece, hanno tirato in porta solo due volte, capitalizzando al massimo le occasioni. Peccato, ma la grinta e le voglia mostrate nonostante le assenze importanti di Dybala e Pellegrini e il gran caldo, fanno ben sperare.

ES





Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata