La Sfera dei Capricci

La sfera dei Capricci: Scatto e riscatto

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
960
3:00
474545
O Musa Pedatoria,
o Sfera dei Capricci:
raccontaci una storia,
e «Daje Roma!» dicci…


Scatto in classifica. E riscatto sul campo.

Dopo la deludente prova in Coppa Italia (costata l’eliminazione), i Lupi si rifanno in campionato, superando l’Empoli e tornando prepotentemente in zona Champions.

Santa Roma! Roma santa!

In un colpo tre ne sùpera
(Milan, Lazio ed Atalanta):
in classifica recùpera…
ed il terzo posto agguanta!

***

Roma Empoli 2-0

L’andamento della gara è stato quello auspicato dalle mie coronarie: doppio vantaggio in pochi minuti, e attesa “quasi” tranquilla del fischio finale…
Dopo la delusione con la Cremonese in Coppa, la Roma è tornata alle sue ormai consuete caratteristiche: gioco poco brillante (o meglio: brillante solo a tratti, in qualche “acuto”); grande compattezza e spirito di sacrificio; solidità difensiva; massima efficacia nei calci piazzati (la vera “specialità della casa”).
Dybala è stato ancora una volta decisivo (doppio assist da calcio d’angolo per le due “capocciate” vincenti); e Abraham sembra sulla strada del pieno recupero, dopo qualche mese di crisi.

Roma-Empoli si può sintetizzare in un distico d’endecasillabi:


Roger e Tammy segnan di capoccia.
E poi ci pensa la difesa-roccia.

***

Due cosette sul mercato di gennaio

Dopo l’ingaggio di Solbakken, arriva anche (in prestito dal Leeds) Diego Llorente. Mourinho lo ha già conosciuto ai tempi del Real Madrid: è un giocatore duttile ed esperto (classe ’93, con 10 presenze nella nazionale spagnola). Può giocare sia difensore centrale (con i suoi 186 centimetri è fortissimo di testa) sia mediano (ha un ottimo senso della posizione).
Quanto potrà essere utile? Beh, a questa domanda può rispondere solo il campo. Sulla carta, comunque, sembra davvero un buon rinforzo.

Sul fronte partenze: dopo Viña (al Bournemouth) e Shomurodov (allo Spezia), la Roma vuole cedere anche Zaniolo. Mentre scrivo, nulla è ancora concluso, ma la destinazione Galatasaray sembra più che probabile. In me resta un po’ di rimpianto (non dimenticherò mai la rete di Nicolò nella finale di Conference League; e con Mou il ragazzo avrebbe potuto maturare, sia umanamente sia tatticamente).
Tuttavia, considerando anche la volontà del giocatore (e le sue prestazioni di quest’anno, e soprattutto i suoi comportamenti), la cessione era inevitabile. Insomma: non mi strapperò i capelli.


Distico di sintesi:

Arriva in prestito Diego Llorente
(e si saluta Zaniolo partente).

***

L’anagramma della settimana

Roma-Empoli: i due gol di testa (o… di “capoccia”!) mi hanno ispirato il seguente anagrammuccio:

Prima, Ibañez-gol; e dopo tocca a lui, cioè Abraham!

“Roma Capoccia” ha ingabbiato l’Empoli: due a zero!


Franco Costantini





Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata