La Sfera dei Capricci

La Sfera dei Capricci: Due gare perse… molto diverse

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
1112
3:00
514747
O Musa Pedatoria,
o Sfera dei Capricci:
raccontaci una storia,
e «Daje Roma!» dicci…


Paradossi del calcio (e della vita):
1) la sconfitta con il Napoli fa rabbia perché IMMERITATA;
2) la sconfitta con la Cremonese fa rabbia perché MERITATA.

A Napoli la Roma ha giocato alla pari con la capolista. Basta un solo dato per certificare l’equilibrio: 11 tiri in porta a testa. Però si ritorna con zero punti; e posizioni perse nella classifica…
Il tempo per rimediare, tuttavia, c’è ancora. Il terzo posto è a un solo punto, e le prossime partite del campionato non sono proibitive. Ecco il calendario di febbraio: Roma-Empoli, Lecce-Roma, Roma-Verona, Cremonese-Roma.

L’ultima delle quattro gare succitate, ahinoi, riapre una ferita freschissima: e a quella NON si può rimediare. Infatti siamo fuori dalla Coppa Italia, proprio quando il cammino sembrava agevolarci: in semifinale avremmo incontrato la Fiorentina; e l’eventuale finale si sarebbe giocata all’Olimpico… Ma, con la Cremonese, la Roma ha giocato in modo inaccettabile: errori clamorosi in difesa, sprechi clamorosi in attacco.
Però potremmo rifarci con l’altra coppa… Sempre in questo mese, infatti, si giocheranno anche le due gare di Europa League con il Salisburgo: il 16 trasferta in Austria, il 23 ritorno all’Olimpico.


Comincia male il mese (un vero guaio);
ma occasiôn di riscatto dà febbraio
(sempre ch’a superare si riesca
la vicenda-Zaniolo, ancora fresca)…

***

Napoli Roma 2-1

Un vero peccato: partita equilibratissima, da noi meritatamente pareggiata a pochi minuti dalla fine (splendida l’azione che manda in gol il Faraone)… e poi la beffa.
La Roma gioca anche meglio della partita d’andata (dove si era limitata a distruggere la manovra partenopea, senza mai osare in attacco); ma anche stavolta non è fortunata. E - ironia della sorte - la rete che condanna alla sconfitta nasce da una piccola indecisione di uno dei migliori giallorossi: Smalling si perde per un attimo Simeone (perché ha valutato di andare a raddoppiare la marcatura su un altro attaccante), e quando cerca di recuperare… è troppo tardi. Si può dire che in questa stagione il nostro Smalling abbia commesso soltanto due errori difensivi: entrambi contro il Napoli, entrambi costati la sconfitta… Dev’essere proprio “l’anno del ciuccio” (al Pelato gli sta andando tutto bene).


Sconfitta immeritata, questo è il cruccio:
e troppo fortunato appare il “ciuccio”.

***

Coppa Italia: Roma Cremonese 1-2

La sconfitta non ha giustificazioni. Nemmeno il turbamento dello spogliatoio per la vicenda-Zaniolo può servire da alibi…
Fino allo 0-2, la Roma sembra colpevolmente deconcentrata. Poi, sì, il carattere (come sempre) emerge, e la reazione (come sempre) si vede. Ma gli errori in attacco continuano ad essere troppi (a parte la girata al volo di Pellegrini: quella è tutt’altro che un errore, è un miracolo del portiere avversario). Sto pensando - soprattutto - a due occasioni clamorosamente fallite: il palo di Abraham (da quella posizione, caro Tammy, la devi mettere dentro!); e il tiro sparato fuori da Smalling, su retropassaggio di Belotti… .
Proprio da quest’ultimo arriva l’unica nota positiva della gara. Il “Gallo”, nel primo tempo, è il solito fantasma inconcludente; ma nella ripresa si trasforma: un assist per Smalling (purtroppo sprecato); due punizioni procurate (corredate da due ammonizioni per i difensori avversari); un bellissimo gol (arrivato troppo tardi, ma comunque bellissimo).

Beh, a questo punto non serve piangere. Serve riscattarsi. E magari, per sdrammatizzare e ripartire, un poco di auto-ironia; come quella di questi (sf)ottonari:


Si producono a Cremona
i torroni più eccellenti.
E la Roma, pasticciona,
col torrôn si rompe i denti.

***


L’anagramma della settimana

Speriamo che questo anagramma porti bene:

Una maledetta doppia sconfitta. È gravissimo.
Ora, però, occorrerà reagire…

Dài, Roma: il riscatto è proprio urgente.
Va’, o adorata, e facci sempre sognare!


Franco Costantini





Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata