Analisi tattica dei gol

Verona Roma 3-2 - L'analisi dei gol

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
165
4:00
866
• 0 – 1 gol di Pellegrini

 


Prima sconfitta stagionale per la Roma dopo 6 vittorie consecutive. Una partita incolore dei giallorossi, che nonostante il vantaggio del primo tempo, hanno spesso subito l’aggressività del Verona.
Pellegrini, nel suo migliore stato di forma, trova un gol straordinario al 36° minuto di gioco.
Scambio fra Zaniolo e Pellegrini sulla trequarti. Il capitano giallorosso allarga sulla fascia destra per Karsdorp e si lancia subito in area; l’olandese perciò lo cerca con un crosso potente sul primo palo dove Pellegrini si inserisce benissimo e con un magico colpo di tacco al volo manda il pallone in rete.
Impressionante la giocata di Lorenzo, un inserimento senza palla e un colpo di tacco da cineteca. Bravissimo anche Karsdorp a saper fare assist con una semplicità incredibile.


• 1 – 1 gol di Barak

 
 


Nella seconda frazione di gioco il Verona domina e trova il pareggio dopo pochi minuti grazie a Barak.
Dalla fascia sinistra arrivano i pericoli maggiori per i giallorossi dove riesce a liberarsi spesso Caprari. L’ex romanista sfrutta un pallone filtrante e si lancia in area, cross al centro deviato da Mancini verso la propria porta, Rui Patricio salva una volta, ma sulla respinta il più veloce è Barak e mette in rete da due passi.
Male le marcature, Cristante e Mancini in ritardo su Caprari, con Karsdorp molto largo sul suo diretto avversario. In ritardo anche Veretout su Barak. Una serie di errori in fase di marcatura hanno portato a questo gol, derivanti però da una grande differenza di forma, caratterizzata da grande aggressività del Verona e poca voglia dei giallorossi.


• 2 – 1 gol di Caprari

 


Passano 5 minuti e Caprari sigla il gol del vantaggio gialloblu.
Sempre la stessa fascia, Caprari in possesso del pallone, decide di entrare in area e puntare la difesa, Mancini gli lascia troppo spazio, perciò l’esterno del Verona rientra sul destro e calcia sul secondo palo dove Rui Patricio non può arrivare. 2 a 1.
Anche qui poca cattiveria della squadra di Mourinho, con Mancini a coprire la zona di campo di Karsdorp.


• 2 – 2 autogol di Ilic

 


Al 58’, un rapido contropiede permette alla Roma di riacciuffare il pareggio con un autogol di Ilic.
Lancio lungo per Abraham che fa la sponda per Pellegrini. Il capitano porta avanti l’azione entrando in area, cercando di nuovo Abraham al centro. L’inglese viene anticipato in extremis da Ilic, il quale, però, nel tentativo di impedire il tap-in di Abraham, manda il pallone nella sua porta. 2 a 2.
Ancora una volta è Pellegrini a caricarsi la squadra sulle spalle e lottare per la vittoria. Peccato che non sia sufficiente per portare a casa i tre punti.


• 3 – 2 gol di Faraoni

 


Al 63’ Faraoni mette a segno un eurogol e regala la vittoria ai suoi.
Questa volta azione dalla destra, pallone che gira e torna al centro dove Faraoni è troppo libero di controllare e calciare. La traiettoria è imprendibile per Rui Patricio e il pallone colpisce prima la traversa e poi in finisce in rete.
Male però la linea difensiva, schiacciata nella propria area di rigore, troppo lenta ad uscire. Udibili le urla di Rui Patricio che indicavano alla difesa di alzarsi con un semplice “fuori!”.


Matteo Bianchetti





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata