Triplice fischio
STADIO

Vedi Napoli e poi godi

Dzeko apre le danze, Salah completa la musica: finisce 1-3 al San Paolo (di Massimo Salvo)
Redazione de Il Legionario
inserita 8 mesi fa
1138
7:00
464444

Doveva essere il derby del Sole, e in effetti i raggi si sono visti: giallorossi, per la precisione. Padroni di casa mai del tutto cinici, se non nel finale quando hanno azzardato una prova d'orgoglio. Troppo tardi: la Roma aveva già fatto suo il risultato.

E pensare che, al 4', i brividi iniziali li aveva messi il Napoli su punizione dal limite: il destro di Insigne, però, era finito a lato di poco. Tre minuti dopo, ancora Insigne si rendeva pericoloso crossando dalla sinistra per Callejon, ma quest'ultimo non arrivava in tempo sulla sfera.

Al 24', poi, Manolas si sostituiva a Szczesny ribattendo per ben tre volte le altrettante conclusioni degli azzurri; nel mezzo, Perotti provava il tiro a effetto e la palla finiva a lato di un niente.

Quando il primo tempo sembrava ormai destinato a chiudersi sullo 0-0, ecco a sorpresa il vantaggio giallorosso: Koulibaly si complicava la vita sul fondo, Salah gli rubava palla e metteva al centro per Dzeko, che col piattone destro insaccava poco prima che Orsato mandasse tutti negli spogliatoi.

La ripresa si apriva ancora nel segno della Roma. Al 53' Florenzi batteva una punizione dalla destra, Dzeko saltava più in alto di tutti e ancora una volta batteva Reina sul palo più vicino. Tempo cinque minuti e i partenopei accorciavano le distanze con Koulibaly, che a metà si faceva perdonare sfruttando alla meglio il calcio d'angolo battuto da Ghoulam.

Al 61' Juan Jesus, già ammonito, rischiava il secondo giallo stendendo Mertens. L'arbitro lo graziava, la dea bendata un po' meno: il brasiliano era costretto a uscire pochi minuti dopo per problemi fisici, facendo spazio a Emerson Palmieri.

All'83' anche Dzeko finiva nell'elenco dei cattivi dopo aver rifilato una gomitata a Koulibaly, suo vero tormento della giornata. Nel mentre, El Shaarawy rilevava Nainggolan. Due minuti dopo i giallorossi chiudevano la pratica con Salah, che lanciato a rete da De Rossi incrociava alla grande e infilava Reina non prima che la palla toccasse il palo.

Al 90' Jorginho si divorava un'occasione d'oro al centro dell'area, facendo il paio con Mertens che, dal limite, si vedeva negare la gioia da un ottimo tuffo di Szczesny. L'ingresso di Gerson per Perotti era il preludio al fischio finale, che giungeva dopo quasi 6 minuti di recupero.


IL TABELLINO

Marcatori: Dzeko (R) al 43' p.t. e al 9' s.t., Koulibaly (N) al 13' s.t., Salah (R) al 40' s.t.

Roma (3-4-1-2): Szczesny; Manolas, Fazio, Juan Jesus (dal 25' s.t. Emerson); Florenzi, Paredes, De Rossi, Perotti (dal 46' s.t. Gerson); Nainggolan (dal 34' s.t. El Shaarawy); Salah, Dzeko. A DISP. Alisson, Lobont, Seck, Iturbe, Totti. ALL. Spalletti.

Napoli (4-2-3-1): Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (dal 36' s.t. Zielinski); Callejon (dal 31' s.t. El Kaddouri), Gabbiadini (dal 12' s.t. Mertens), Insigne. A DISP. Rafael, Sepe, Strinic, Maggio, Chiriches, Tonelli, Rog, Diawara, Giaccherini. ALL. Sarri.

Arbitro: Orsato di Schio.

Note: Spettatori 45.000 circa. Tiri in porta 5-7, tiri fuori 6-4, angoli 8-1, fuorigioco 2-0. Recupero 1' p.t., 5' s.t.


Massimo Salvo

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata