Pre Match
STADIO

Torino VS Roma - Pre Match

Per continuare a tenere il ritmo della Juventus la squadra di Spalletti vola a Torino ad affrontare i rivali cittadini dei bianconeri. (di Francesco Giovannetti)
Redazione de Il Legionario
inserita 10 mesi fa
542
7:00
565151

La schiacciante vittoria di mercoledì sera contro un Crotone più che modesto è servita a riportare un minimo di sereno in casa Roma, nonostante un paio di episodi che potevano far pensare il contrario (la mancata esultanza di El Shaarawy, il presunto screzio fra Totti e Manolas dopo il 3-0): questi comportamenti, che sono cose che possono accadere in campo, sottolineano comunque che il momento non è dei più facili a Trigoria, complice anche la situazione di Spalletti che non sembra voler garantire sulla sua permanenza a fine anno.

La Roma ha comunque l’obbligo di rialzarsi, con una partenza che nonostante tutto in campionato la vede in scia di Juve e Napoli, partite anche loro non in maniera ottimale visti i pronostici arrembanti sprecati per queste due squadre. La verità è che anche quest’anno il campionato non sembra avere un padrone ben definito, seppure è vero che la Juventus vista la profondità della rosa resta nettamente la favorita. Per continuare a tenere il ritmo la squadra di Spalletti vola proprio a Torino ad affrontare i rivali cittadini dei bianconeri, quel Torino che sperava di partire decisamente meglio e vuole darsi la spinta decisiva cercando un risultato prestigioso contro i capitolini.

Mihajlovic tra i pali conferma Joe Hart, che dopo una partenza difficile con l’errore contro l’Atalanta ha fornito due buone prestazioni mantenendo la porta inviolata contro Empoli e Pescara. Davanti a lui linea difensiva a quattro con De Silvestri a destra e Barreca che sembra favorito a sinistra su Moretti, visto che Molinaro è alle prese con un infortunio serio. Al centro più Rossettini che Bovo per far coppia con Castan.

A centrocampo in cabina di regia come sempre Valdifiori, con Benassi al suo fianco e Baselli che sembra l’indiziato principale per completare un terzetto tutto italiano: attenzione però a Obi, che sembra l’unico in grado di insidiare proprio Baselli visto che Vives e Acquah sono squalificati.

In attacco poche chances di vedere Maxi Lopez e Ljajic, entrambi alle prese con problemi muscolari e che non dovrebbero essere neanche convocati: il tridente sarà composto dunque da Belotti, Iago Falquè e Martinez, con Boyè pronto a subentrare.

I precedenti

Come dicevamo in apertura il Torino si aspettava di partire decisamente meglio, vista la campagna acquisti tutto sommato più che positiva: oltre alla vittoria alla seconda, invece, sono arrivate due sconfitte e due pareggi con squadre sulla carta alla portata dei granata se si esclude il Milan alla prima giornata. Sinisa Mihajlovic vuole quindi dare una sterzata decisiva alla rotta dei suoi provando a fermare in casa la Roma, che non può però permettersi di rallentare per non perdere il treno delle prime posizioni.

I precedenti in tutto a Torino sono 71, con un bilancio molto positivo per i padroni di casa: ben 31 vittorie, a fronte di 27 pareggi e solo 13 vittorie romaniste. Lo scorso anno finì 1-1, con la Roma raggiunta da Maxi Lopez grazie ad un rigore inesistente assegnato al 94esimo dopo il vantaggio firmato in maniera fortunosa da Pjanic.

L’arbitro della sfida sarà Paolo Tagliavento, della sezione di Terni, assistito da Preti e Tasso. I precedenti col fischietto umbro sono ben 30, di cui 19 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte, arrivate tutte in trasferta: l’ultima risale alla stagione 2014/2015, quando la squadra di Garcia fu sconfitta dal Milan per 2-1 a San Siro. Sono invece 8 i precedenti coi granata, che hanno raccolto con lui solo una sconfitta, due pareggi e ben cinque vittorie.

Francesco Giovannetti


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata