Triplice fischio

Senza arrendersi mai - Bologna Roma 1-2

a cura di Nicola Lucarelli
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
354
7:00
201818
Continua la striscia di risultati utili consecutivi per la Roma di Fonseca, questa volta è il Bologna a farne le spese in una partita tesa e concitata.

Il primo tempo non si impone a ritmi elevati, le squadre si rispettano e la Roma non trova i varchi giusti per passare la difesa bolognese: il possesso palla premia la squadra di Fonseca, il risultato però resta inchiodato sul pari.

Nella ripresa entra in campo una Roma diversa e più convinta dei propri mezzi che trova subito il vantaggio: Pellegrini conquista una punizione dal limite, Kolarov la batte. Il risultato ormai è scontato. Il serbo mette a segno la sua terza rete stagionale, diventando il secondo miglior marcatore su punizione diretta dal 2018 oggi (dietro solo ad un certo Leo Messi).
La gioia giallorossa dura ben poco: il Bologna passa al contrattacco e ottiene un rigore dopo un intervento falloso (molto dubbio, ma non rivisto al VAR) dello stesso Kolarov. Sansone si presenta sul dischetto e spiazza con freddezza Pau Lopez, portando nuovamente la partita sul pari.
I pericoli per la Roma non finiscono qui; in pochi minuti il Bologna crea gravi problemi alla difesa giallorossa, fino a quel momento impeccabile: al 60’ Soriano conclude da posizione ravvicinata a botta sicura, superlativa, però, la risposta di Pau Lopez, che salva il risultato.
La Roma riprende il controllo del gioco, rischiando di vincerla con il sinistro di Dzeko da dentro l’area, pallone di poco al lato.
Sul finire di partita arriva l’espulsione di Mancini che sembra ormai porre la parola fine sul match.
La squadra di Fonseca, però, di pareggiare non ha alcuna voglia: Veretout parte in solitaria e arriva in percussione sulla trequarti, serve Pellegrini sulla destra che scodella il pallone alla perfezione per Dzeko che, a quel punto, può solo depositare il pallone in rete ed esplodere di gioia sotto un settore ospiti gremito.

La Roma vince una partita dura e a tratti ostica con forza di volontà e coesione in entrambe le fasi di gioco.
I giallorossi sono finalmente una squadra, giocano, si divertono e fanno divertire, INSIEME.
Il tempo ci dirà dove potremmo arrivare, per ora noi continuiamo ad esultare.


Nicola Lucarelli





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata