In & Out

Roma Young Boys 3-1 In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 10 mesi fa
326
0:00
241515
Tre gol, tre punti e primo posto in cassaforte: missione compiuta. La Roma si riprende dalla sconfitta di Napoli e domina il match di Europa League contro gli svizzeri dello Young Boys. I giallorossi tengono sotto continuo attacco la porta ospite, con ben undici tiri in porta, di cui ne entrano soltanto tre per merito del portiere Von Ballmoos.
I giallorossi partono a mille e provano a sbloccare la partita, ma sono gli svizzeri ad andare in vantaggio grazie ad una leggerezza difensiva dei giallorossi. Testa sotto e rimonta che parte già dopo dieci minuti e si chiude all’ 81’ grazie all’ennesima rete di Dzeko.
Riconquistata la fiducia, la Roma è pronta per la sfida di domenica contro il Sassuolo, utile a rimanere agganciati al gruppo di testa.


IN

Riccardo Calafiori

Dopo 40 secondi comincia con un sinistro da fuori che sfiora il palo destro, continua poi con tanta voglia di gonfiare la rete. È così che al 42’ chiude una triangolazione con Mayoral, ma viene interrotto e disturbato un attimo prima della conclusione da un intervento al limite di Camara. Il momento del classe 2002 arriva però a metà del secondo tempo: su un’azione da calcio d’angolo il pallone viene allontanato malamente dalla difesa dello Young Boys, Calafiori non ci pensa due volte e spara con il mancino nell’angolo alto.
Migliore in campo meritato. Riccardo due anni fa si vedeva dedicare il gol di Dzeko in Champions, oggi lo affianca nel tabellino marcatori.

Borja Mayoral
L’ex Madrid in solo tre mesi è già ad un gol dai cinque realizzati da Kalinic la scorsa stagione. Che sia il vice-Dzeko giusto? Impossibile tirare una somma, ma lo spagnolo nelle serate d’Europa sembra avere una spinta in più. Tenta più volte di bucare la difesa, ci riesce infine grazie ad un tiro di Pedro ribattuto male dal portiere, per il più facile dei gol.


OUT

Bryan Cristante

La difficoltà è quella di giocare in un ruolo non suo, al centro della difesa, evidente nell’azione che porta al gol di Nsame. Cristante spesso è oggetto di critiche, ma io invece voglio comunque apprezzare l’impegno che ci mette. Spero che con i rientri possa finalmente giocare nel suo ruolo naturale, quello di centrocampista offensivo. Gli viene concesso poi di riposarsi dal 65’, ma Fazio al suo posto non dà molte sicurezze in più.


Giovanni Acone






Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata