Pre Match
APPROFONDIMENTI

Roma VS Porto - Pre match

di Francesco Giovannetti
Redazione de Il Legionario
inserita 5 mesi fa
185
7:00
866
Mentre in campionato la Roma continua la corsa Champions per qualificarsi alla maggiore competizione continentale anche per la prossima edizione, martedì all’Olimpico si gioca una gara fondamentale per questa stagione. La gara d’andata col Porto, oltre ad essere decisiva per il passaggio del turno in chiave doppia sfida, diventa fondamentale anche per l’umore attuale della squadra giallorossa, che sembra in risalita dopo la batosta di Firenze.

La vittoria di venerdì sera, seppure contro un avversario nettamente inferiore, ha contribuito a mettere ulteriore benzina nel serbatoio della fiducia romanista. I portoghesi, che hanno una qualità decisamente superiore rispetto alle squadre italiane, hanno una preparazione tattica però molto diversa: magari sono meno attenti alla difesa, ma sul piano offensivo sanno far male e sta a Di Francesco preparare bene la propria squadra, che ha dimostrato di soffrire molto quest’anno dietro.

L’allenatore dei Dragoes Sergio Conceiçao, ex Lazio, conferma il classico 4-3-3 con Casillas tra i pali; davanti a lui Militao a destra, Felipe e l’ex Real Pepe al centro con Telles (un passato all’Inter) a sinistra. A centrocampo la regia è affidata al messicano Herrera, sul quale non accennano a fermarsi le voci che lo vogliono in Italia per la prossima stagione, insieme a Danilo e Torres. In attacco fuori sia Marega che Aboubakar per infortunio, a cui si aggiunge la squalifica di Jesus Corona: al centro del tridente ci sarà dunque Tiquinho, con Otàvio e Brahimi ai lati.


I precedenti

Nei 4 incroci i precedenti non c’è neanche una vittoria romanista: 2 pareggi e 2 sconfitte il bilancio, con l’eliminazione subita nei preliminari dell’edizione 2016/2017 e negli ottavi di Coppa delle Coppe 1981/1982; entrambe le volte la Roma ha giocato la gara d’andata in Portogallo, mentre stavolta il primo round sarà all’Olimpico. Per il Porto sono ben 8 le trasferte italiane nella sua storia europea, con un bilancio di 3 vittorie e 5 sconfitte.

L’arbitro della sfida sarà l’olandese Danny Makkelie, assistito dai connazionali Diks e Steegstra e con la novità del var (introdotta da questo turno), affidato a van Boekel. Due i precedenti con il fischietto nativo di Willemstad: 1 vittoria (0-4 in casa del Villarreal nei sedicesimi di EL due stagioni fa) e 1 sconfitta, il 4-1 subito nella scorsa Champions al Camp Nou dal Barça. Primo incrocio invece tra Makkelie e il Porto.


Francesco Giovannetti

Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata