Pre Match
APPROFONDIMENTI

Roma VS CSKA Mosca - Pre Match

di Francesco Giovannetti
Redazione de Il Legionario
inserita 11 mesi fa
381
7:00
141010
Dopo la sosta per le nazionali, il buio. La Roma vista sabato, infatti, è una lontana parente di quella che prima del break per la UEFA Nations League si era rimessa in corsa sui due fronti attualmente aperti, pur con qualche sbavatura nelle prestazioni. Nell’anticipo della nona giornata di campionato, ancora una volta, i giocatori sono apparsi abulici e slegati: a mancare è stata la voglia di lottare insieme, e chi è sceso in campo ha messo in atto uno spettacolo veramente indecente.

La sfida al CSKA di Mosca può dire già tanto in questo girone, ed è per questo che la squadra di Di Francesco è già chiamata a riscattarsi domani sera: fare almeno 4 punti con i russi, infatti, renderebbe la strada nettamente in discesa per la qualificazione agli ottavi, un obiettivo che la Roma non può e non deve in alcun modo mancare.

I russi arrivano all’Olimpico galvanizzati dall’1-0 interno al Real, arrivato in condizioni particolari ma che ha comunque regalato 3 punti insperati alla squadra di Mosca proiettandola al comando del girone G. Per la sfida di Roma, Hancarenka dovrebbe riproporre il 3-4-2-1 visto fin qui con Kyrnats al posto dello squalificato Akinfeev tra i pali: davanti a lui Magnusson a guidare la difesa insieme a Rodrigo Becao e Nababkin. A destra confermato Mario Fernandes, che ha già sfidato la Roma in passato, mentre al centro insieme ad Oblyakov c’è Akhmetov; a sinistra spazio a Efremov. Davanti il titolare sarà Chalov, con Dzagoev e Vlasic ad agire alle sue spalle.


I precedenti

Come detto in precedenza non è la prima volta che Roma e CSKA si incontrano in Europa: nell’edizione 2014/2015 della Champions, infatti, le due squadre capitarono nello stesso girone. All’Olimpico la gara fu senza storia, un netto 5-1 rifilato ai russi dalla squadra di Garcia; nella gara giocata a Mosca invece i padroni di casa riuscirono a pareggiare con un tiro-cross in pieno recupero, dopo che Totti aveva portato avanti i suoi nel primo tempo su punizione. L’incrocio precedente risale invece alla Coppa delle Coppe 1991/1992, quando i giallorossi eliminarono il CSKA vincendo 2-1 in Russia e perdendo 1-0 in casa.
In totale sono 8 i precedenti con le squadre russe, con 6 vittorie a far sorridere il bilancio; 1 pareggio e 1 sconfitta completano il tabellino. La squadra moscovita ha affrontato ben 16 volte le italiane invece, rimediando 8 sconfitte a fronte di 5 vittorie; nelle ultime 8 trasferte europee, però, ha trovato la vittoria in ben 5 occasioni, uscendo sconfitta solo una volta.

Il direttore di gara sarà il greco Anastàsios Sidiròpoulos, assistito dai connazionali Kostaràs e Dimitriàdis. Primo incrocio assoluto per la Roma con il fischietto di Drama, mentre i russi hanno vinto entrambe le volte che sono stati diretti dal greco (clamorosa la vittoria del 2014 all’Etihad contro il Manchester City, 1-2 firmato dalla doppietta di Doumbia).

Francesco Giovannetti


Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata