Pagelle
APPROFONDIMENTI

Roma VS Bologna - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
279
10:00
332323
OLSEN 7: Senza dubbio il migliore in campo di una squadra confusionaria, distratta e senza la minima continuità di gioco. Salva la Roma dai numerosi tiri verso lo specchio dei rossoblu, venendo punito solo da Sansone che riesce a metterla all'angolino con un gran destro. Ottimo rientro!

FLORENZI 5.5: Non gioca una partita completamente disastrosa, ma non mi è piaciuta la sua gestione di palla timorosa che ha portato più a passaggi per Olsen che ad effettive verticalizzazioni per i compagni offensivi. Esce tra i fischi che prende più per il momento negativo della squadra che per la singola prestazione.

MANOLAS 7: Insieme ad Olsen senza dubbio uno dei migliori in campo della squadra giallorossa, l'unico nel reparto difensivo a meritare gli applausi di tutto il pubblico. Corre in ogni zona del campo salvando sui propri avversari e sui propri compagni, come ormai gli capita da mesi a questa parte. Infermabile.

FAZIO 6: Gli dò la sufficienza solo per il gol del 2-0 rivelatosi poi decisivo per il risultato finale. Per il resto sbaglia un'infinità di passaggi ed anticipi di testa, risultando imbarazzante anche contro il più mediocre degli attaccanti di periferia. Il classico giocatore in flessione dopo aver raggiunto il mondiale con la sua nazionale.

KOLAROV 6.5: Nel primo tempo sbaglia tanti passaggi semplici con una facilità disarmante, nella ripresa segna con freddezza il gol dell'1-0 e di lì in poi è un proseguire di tante discese efficaci sulla fascia e al centro dell'area. Il gol tra l'altro aumenta il record di segnature stagionali e conferma il suo primo posto tra i rigoristi di questa stagione.






CRISTANTE 5.5: Il ritorno al 4-3-3 gli permette di girare con più tranquillità su tutto il reparto di centrocampo, il che però non lo aiuta a trovare il giusto tempo negli anticipi e la precisione nell'impostazione. A tutto questo si aggiunge un'ammonizione regalata che lo limita negli interventi e nel recupero palla a centrocampo.

PELLEGRINI 6: Rispetto a Cristante mostra molta più qualità, con tanti passaggi precisi e puntuali. Nella ripresa viene spostato sulla trequarti e cresce sotto ogni punto di vista, aumentando l'offensiva giallorossa con grinta e caparbietà.

NZONZI 6.5: A livello estetico è il solito Steven Nzonzi, ma a livello quantitativo è senza dubbio uno dei migliori in campo di tutta la squadra. Gestisce palla con gran tranquillità e sicurezza, anticipando tutti di testa e aiutando la squadra sia in fase offensiva sia difensiva. Bene così!

ZANIOLO 6: Dopo la doppietta spettacolare con il Porto e le tante interviste dei vari programmi, torna in campo e sfodera una prestazione più di grinta che di sostanza. Corre a perdifiato su qualsiasi zona del campo, peccando però di generosità con una ripresa più stanca e affaticata. Nel complesso però sufficienza sicuramente meritata.

DZEKO 5.5:
Prestazione dalla doppia faccia per il bomber bosniaco, che riesce allo stesso tempo sia a fornire tante palle interessanti per i compagni sia a sbagliare un'infinità di occasioni all'interno dell'area di rigore. Fosse stato un altro giocatore gli avrei alzato il voto alla sufficienza, ma da un top player come lui mi aspetto certamente qualcosa di più.

KLUIVERT 5: A livello di impegno è certamente incriticabile, visto che corre a perdifiato su ogni zona del campo cercando sempre di fare la scelta migliore per la propria squadra. Il problema però sta nell'infinità di passaggi sbagliati e dribbling bloccati, che lo rendono inutile e deleterio in mezzo al campo. Peccato.

EL SHAARAWY 6.5: Entra dopo un primo tempo imbarazzante e in poco tempo si conquista un rigore sacrosanto che sblocca la partita e la squadra dal punto di vista mentale. In questo momento è assolutamente indispensabile.

DE ROSSI 6: Entra per dare maggiore equilibrio a centrocampo e ci riesce egregiamente, seppur con pochi minuti giocati e senza toccare un gran numero di palloni.

SANTON sv: Gioca gli ultimi scampoli di gara sbrogliando qualche azione pericolosa senza troppi giri di parole.

DI FRANCESCO 6: Mette in campo una formazione molto rimaneggiata ma all'apparenza giusta ed equilibrata, senza sapere la pessima prova che la squadra farà dal primo all'ultimo minuto. Nella ripresa indovina tutti e tre i cambi, e con gli ingressi di El Shaarawy e De Rossi porta a casa una vittoria di importanza vitale per qualificarsi a fine anno ai gironi di Champions League.

VOTO DI SQUADRA 6: Ho deciso di dare la sufficienza solo perchè alla fine la vittoria è arrivata ed è questo l'importante, ma è innegabile che la prestazione di squadra sia stata tutta tranne che sufficiente. Tanti errori in fase d'impostazione, tanti passaggi sbagliati, tanti errori sottoporta, una partita decisamente mediocre. Per una volta possiamo dire di essere stati decisamente fortunati.


Emanuele Grilli


Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata