L'argomento
APPROFONDIMENTI

Roma VS Atalanta - 10 precedenti (con video)

Quando la Roma divenne la Capolista della Serie A (di Emanuele Grilli)
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
2838
10:00
1188
ROMA-ATALANTA 0-2: Gomez, Denis.
Se la sfida tra Roma Atalanta che vi ho raccontato poco fa era in un momento delicato della stagione, quest'ultimo precedente della stagione 2015/16 non è certamente da meno. Passano 30 minuti e l'Atalanta passa in vantaggio con un bolide potentissimo del Papu Gomez, su errore evidentissimo in impostazione del terzino Digne. La Roma va in confusione totale e non riesce a creare il benchè minimo pericolo verso la porta degli avversari, che controllano con agevolezza e tranquillità. All'80' il neo entrato Maicon stende l'attaccante in area e si becca un rosso diretto, sul dischetto va ancora il tanque Denis che segna il suo ennesimo gol contro la squadra giallorossa, vittima preferita del giocatore argentino. Finisce quindi 2-0 e la Roma comincia a sprofondare sempre di più nel baratro, fino al licenziamento ufficiale di Garcia che ha dato una scossa in più ad un ambiente triste e molto amareggiato.

ROMA-ATALANTA 1-1: Totti, Denis.
La Roma nonostante la seconda posizione in campionato è in uno stato di forma veramente complicato, con tante partite senza vittorie e delle prestazioni veramente orripilanti. I giallorossi vanno avanti subito nel primo tempo con un rigore al 3 minuto segnato con freddezza da capitan Totti. L'Atalanta si riversa subito in avanti e raggiunge il pareggio alla stessa maniera, con un fallo sciocco di Astori in area e la conseguente realizzazione del tanque Denis. Nella ripresa la Roma cerca in modo confusionario di raggiungere la vittoria che però alla fine rimane solo un tristissimo pareggio.





ROMA-ATALANTA 3-1: Taddei, Ljajic, Gervinho, Migliaccio.

La Roma sta mantenendo un rendimento costante e molto positivo in campionato, e la sfida con l'Atalanta ne è una chiara testimonianza. Bastano pochi minuti e sblocca la partita un destro dalla distanza di Rodrigo Taddei, che sta vivendo in questo finale di stagione una seconda giovinezza. Prima della fine del primo tempo poi arriva il raddoppio giallorosso con Adem Ljajic, che sfrutta un assist praticamente perfetto di De Rossi per battere il portiere con un destro ravvicinato e molto potente. Nella ripresa la Roma controlla con una discreta sicurezza e riesce a segnare ulteriormente il gol del definitivo 3-0, con la freccia nera ivoriana Gervinho. Nel finale arriva un bel gol di testa di Migliaccio che però servirà solo per cambiare il tabellino dei marcatori e nulla più.

ROMA-ATALANTA 2-0: Lamela, Bradley.
Nonostante una prima mezzora nettamente di stampo nerazzurro con una traversa, un palo e tante occasioni sfumate, ad andare in vantaggio ci pensano proprio i padroni di casa con Erik Lamela, che colpisce in modo sporco dopo un bell'assist di Totti e batte il portiere beffato dalla conclusione sbilenca. Nella ripresa l'Atalanta non riesce a rendersi pericolosa e la Roma riesce a chiudere la partita con il primo gol in giallorosso dell'americano Michael Bradley, che segna alla prima partita vista allo stadio del patron americano James Pallotta.

ROMA-ATALANTA 3-1: Bojan, Osvaldo, Denis, Simplicio.
La nuova Roma di Luis Enrique ha da poco vinto la prima partita stagionale con il Parma, e vuole quindi battere anche l'Atalanta per iniziare definitivamente un altro campionato. La partita si sblocca nel primo tempo con la prima gioia in giallorosso di Bojan Krkic, che batte il portiere Consigli con un sinistro angolato in area di rigore. Al 25' minuto raddoppia l'attaccante Pablo Osvaldo, che segna il suo terzo gol consecutivo approfittando di un errore di fuorigioco della difesa e di un rimpallo favorevole sull'uscita del portiere. Nella ripresa Denis segna il gol del 2-1 lasciando di sasso la difesa e il portiere, ma nonostante ciò la Roma non si disunisce e continua ad attaccare. Negli ultimi minuti di gioco Simplicio confeziona uno splendido triangolo con Pjanic e con un cucchiaio preciso chiude definitivamente i conti della partita.

ROMA-ATALANTA 2-1: Vucinic, Cassetti, Tiribocchi.
La Roma incredibilmente ha la grande occasione di andare prima in classifica dopo il pareggio nella giornata prima dell'Inter contro la Fiorentina. I giallorossi passano in vantaggio alla mezzora con un tiro di Mirko Vucinic, con evidente complicità del portiere Consigli. Dopo soli 5 minuti arriva il raddoppio giallorosso con Cassetti, che segna il suo secondo gol in serie A con un bel colpo di testa in area di rigore. Nella ripresa però arriva il 2-1 nerazzurro con il tifoso giallorosso Tiribocchi, che approfitta di un errore difensivo di Riise per battere Julio Sergio con un destro preciso e angolato. Nei restanti minuti la Roma gestisce bene il risultato e porta a casa una vittoria importantissima, che la porta prima in classifica e fa continuare il sogno di tantissimi tifosi giallorossi.

ROMA-ATALANTA 2-0: Panucci, Vucinic.
Dopo un inizio di stagione tutt'altro che esaltante la Roma ha l'occasione di rifarsi in casa con l'Atalanta, e la pratica viene subito chiusa in 45 minuti. A sbloccare la partita ci pensa di nuovo Christian Panucci, che approfitta di una deviazione di un difensore per battere il portiere e segnare il suo quinto gol in campionato, un record per un terzino destro a fine carriera. Passano pochi minuti e Vucinic raddoppia con il destro sfruttando una palla gestita male dalla difesa nerazzurra. Nella ripresa le emozioni finiscono completamente e la Roma conquista 3 punti importanti più per la classifica che per il morale.

ROMA-ATALANTA 2-1: Panucci, De Rossi, Bellini.
Siamo alla penultima giornata di campionato e la Roma ha bisogno di un miracolo per continuare a lottare per lo scudetto fino all'ultima giornata. I giallorossi decidono subito di archiviare la pratica Atalanta con uno stacco di testa imperioso di Christian Panucci, che batte il portiere Coppola e porta subito la Roma in vantaggio. Nella ripresa ci pensa Daniele De Rossi con una punizione perfetta a chiudere ulteriormente i giochi, e neanche il gol nel finale di Bellini riesce a cambiare l'inerzia di questa partita. Intanto allo stadio San Siro Materazzi sbaglia il rigore che avrebbe consegnato lo scudetto matematico ai nerazzurri, e la Roma ha cosi altri 90 minuti di tempo per sperare in una difficile rimonta. Risultato che purtroppo non arriverà.

ROMA-ATALANTA 2-1: Zampagna, Totti, Totti.
L'Atalanta si dimostra fin da subito un avversario tosto e molto determinato, ed infatti passa in vantaggio nel primo tempo con un gran gol del bomber Zampagna, che approfitta di un azione di prepotenza di Cristian Doni per battere l'omonimo portiere con un destro preciso. Nella ripresa la Roma si scrolla di dosso la paura e riesce a rimontare la situazione con due rigori nettissimi. Sul dischetto va in entrambi i casi capitan Totti che batte il portiere con due conclusioni potenti e ben angolate, impossibili da parare. La Roma quindi vince e tiene seppur a fatica la scia dell'Inter capolista.

ROMA-ATALANTA 2-1: Montella, Montella, Marcolini.
La Roma ha bisogno di punti importanti per risollevarsi da una difficile situazione in campionato, e per dare una scossa alla partita ci pensa il sempre verde Vincenzino Montella. L'attaccante sblocca la partita nel primo tempo con un inserimento perfetto da grande centravanti, poi nella ripresa si traveste da giocatore da biliardo e infila la palla in buca d'angolo per il raddoppio giallorosso. Nella ripresa Marcolini rimette il risultato in discussione ma alla fine la Roma riesce a portare a casa una meritata ed importante vittoria.

RESOCONTO: 8 VITTORIE, 1 PAREGGIO, 1 SCONFITTA.

GOL PIU BELLO ROMA: De Rossi in Roma-Atalanta 2-1
GOL PIU BELLO ATALANTA: Gomez in Roma-Atalanta 0-2

Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata