In & Out

Roma Vitesse 1-1 - In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 2 mesi fa
175
3:00
1077
Approdo tra le migliori otto di Conference e altro risultato utile, seppur soffrendo tanto e creando poco. La Roma si aggancia al suo trascinatore Abraham, che fa esplodere la Sud con un altro gol all’ultimo respiro. Ai giallorossi bastava un pareggio per assicurarsi il passaggio degli ottavi, fattore che probabilmente condiziona un po’ dal punto di vista psicologico e non spinge all’arrembaggio. Il Vitesse ci prova da fuori e dopo una, due, tre volte riesce a trovare l’angolo giusto con un eurogol di Wittek. Più ci si avvicina da fine, più si concretizza lo spettro dei supplementari e più si prova a spingere, a costo di scoprirsi, per cercare il pareggio che finalmente arriva su sponda di Karsdorp. Male, malissimo Maitland Niles e Viña, troppo poco Pellegrini e Mkhitaryan a due facce. La Roma ritroverà il Bodø ai quarti, l’occasione giusta per riscattare il match dei gironi che aveva ripresentato l’incubo della goleada europea.


IN

Chris Smalling

Una partita sontuosa da parte del gigante di Greenwich. Si impone sugli attaccanti olandesi soffrendo un po’ in velocità, ma rimanendo dominante quando si tratta di metterci il fisico. Ogni tanto inventa uno slalom in fase offensiva, evitando grandi rischi. Il migliore in campo per distacco sugli altri e sulla sua scia anche Kumbulla sta migliorando.

Tammy Abraham
Zittisce il settore ospiti e fa esplodere l’intero Olimpico. Fa un primo tempo quasi da trequartista, scendendo a metà campo per giocare di sponda e tentando di lanciare Zaniolo, quasi fosse lui la prima punta. All’uscita di Nicolò, prova ad alzare la voce, ma gli spunti sono pochi, lui però aspetta e scarta infine il cioccolatino servito da Karsdorp, regalando il passaggio del turno. Ama la Roma e i suoi tifosi, noi amiamo lui. Una storia d’amore che si rinnova ogni settimana, ed ora il derby nel mirino.

Rick Karsdorp
Entra e sembra che la Roma trovi un altro giocatore sulla fascia. Rompe le righe e cambia il ritmo del gioco giallorosso. L’inserimento finale è da Oscar, corre subito sotto la Sud come se si fosse riscattato per le ultime uscite. Un urlo liberatorio sulla strada per Tirana.


OUT

Ainsley Maitland-Niles

Fuori luogo, legnoso e troppo lento sia in fase di recupero che di copertura. Che sofferenza gli arrembanti gialloneri, che sofferenza un’altra partita così. Rischia di far affondare la nave con una partita svogliata e brutta.

Lorenzo Pellegrini
Prima dell’ultimo stop per infortunio sembrava il “Magnifico”, capitano e trascinatore, capace di guidare i suoi anche all’inferno. Ora sembra essere rimasto nel limbo, con una partita sterile e pochissime occasioni create. Sapendo che può far davvero molto di più, crescono altri dubbi su cosa sia successo. La Roma attende il ritorno del suo capitano, di cui ha un bisogno enorme.

Jordan Veretout
Le sue presenze iniziano a coincidere troppo spesso con l’essere tra i peggiori in campo. Ancora una volta è impalpabile e sembra l’ombra del mastino di centrocampo che lottava su ogni pallone possibile, non so più cosa dire, un’involuzione inspiegabile.


Giovanni Acone






Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata