Pagelle
APPROFONDIMENTI

Roma Udinese 3-1 - Le Pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 2 mesi fa
342
7:00
644
ALISSON 6.5: Per quasi un ora di gioco deve limitarsi semplicemente a bloccare un tiro sbilenco di Maxi Lopez e gestire il suo reparto con ordine. Poi nell'ultima mezz'ora è costretto a fare gli straordinari, salvando su un bel tiro di Bajic e capitolando solo nel finale sul tiro di Larsen.

FLORENZI 6: La sua prestazione nel complesso è sufficiente, non compie nessun errore particolare e quando può spinge con costanza ed efficacia. Si vede però che dopo un anno di fermo deve ancora trovare la forma migliore, visto che al 70' non riusciva quasi a reggersi in piedi. Comunque va benissimo cosi.

MANOLAS 6.5: Nel primo tempo si dimentica completamente di marcare Maxi Lopez, rischiando di fargli segnare il gol del pareggio. A parte quest'occasione però è complessivamente perfetto, annulla ogni suo avversario con anticipi di testa e in velocità, anche contro attaccanti rapidi come Lasagna.





FAZIO 6.5: Con Manolas che si è occupato del più veloce Lasagna, Fazio ha preferito virare sul più tecnico Maxi Lopez, riuscendo a contenerlo abilmente e mettendolo spesso in posizione di fuorigioco. Anche lui come il greco in alcune occasioni pecca di deconcentrazione, ma nulla che abbia potuto portare a un risultato diverso dalla vittoria.

KOLAROV 6: Dopo la devastante partita col Benevento il terzino serbo preferisce passare una giornata di contenimento piuttosto che di attacco, visto che a segnare e fare assist ci ha pensato tutto il reparto offensivo. Visto che finora le aveva giocate praticamente tutte, ci sta un prestazione più leggera del normale.

DE ROSSI 7: Un vero e proprio metronomo di centrocampo, riesce con una precisione millimetrica a fare sempre la cosa giusta col pallone, non sprecandone praticamente nessuno e fornendo sempre ottimi assist per i compagni di squadra. Un vero leader del gruppo.

STROOTMAN 6: Come nelle precedenti uscite appare leggermente fuori forma e lontano dagli alti standard delle prime partite in maglia giallorossa. Come impegno e grinta siamo sempre su alti livelli, ma per meritare un voto superiore alla sufficienza serve fare qualcosa di più.

NAINGGOLAN 6.5: Riesce con gran determinazione a fornire l'assist per il primo gol di Edin Dzeko, preferendo successivamente il passaggio ai compagni piuttosto che la giocata personale. Svaria su tutto il fronte offensivo con una corsa invidiabile, mostrando uno stato di forma eccezionale sotto tutti i punti di vista.

PEROTTI 6.5: Il voto è abbassato di mezzo punto per l'errore sul rigore negli ultimi minuti, ma tralasciando quest'episodio la prestazione di Perotti è stata ampiamente positiva. Dribbla con facilità ogni avversario che cerchi di fermarlo, provando spesso il cross per i compagni e procurandosi lo stesso rigore che poi non riuscirà a concretizzare.

DZEKO 7.5: Anche con poche occasioni riesce sempre a risultare determinante, diventando partita dopo partita sempre più cinico e spietato. Segna con abilità il gol del vantaggio e serve pochi minuti dopo l'assist per il 2-0 di El Shaarawy, risultando in definitiva come uno dei più decisivi di tutto il match.

EL SHAARAWY 8: Sfrutta al massimo l'occasione da titolare segnando una doppietta da vero bomber d'area di rigore e correndo come un dannato fino all'ultimo minuto di gioco. Ogni volta che la palla passa dai suoi piedi può partire un azione offensiva pericolosa, dato che certifica il suo ottimo stato di forma in questo momento.

DEFREL 6: Entra finalmente nel ruolo di centravanti e dopo un paio di sponde interessanti ha sul sinistro la palla per il primo gol in giallorosso, negatogli prontamente dalle manone del quarantenne Bizzarri.

MORENO 5.5: Entra per far rifiatare Kolarov ma si dimentica subito della linea del fuorigioco tenendo Larsen in gioco e facendogli segnare il gol della bandiera. Di Francesco non sarà certo soddisfatto.

B. PERES sv: Entra solo negli ultimi minuti senza incidere praticamente mai.

DI FRANCESCO 7: Cambia ancora una volta la formazione affidandosi all'esperienza di titolari forti ed affermati, e il risultato a fine primo tempo lo premia in tutto e per tutto. La squadra comincia a seguire bene le sue idee e a proporre un calcio sempre più convincente, peccato però per il gol subito e per averne fatti solo tre, ovviamente considerando tutte le occasioni che ci sono state. Bene quindi il risultato, ma dobbiamo ancora migliorare tanto.

VOTO DI SQUADRA 7: Un voto ampiamente positivo per una prestazione nel complesso sicura e concentrata. Il rischio di prendere sottogamba questa partita c'era, la Roma al contrario ha cercato subito di chiuderla senza lasciare scampo ai bianconeri, se non negli ultimi minuti di gioco. Per il momento va benissimo cosi, ma col passare delle giornate mi piacerebbe vedere più bravura nella gestione palla.

MIGLIORE IN CAMPO UDINESE – JANKTO 6: Ci prova fin da subito con un bel tiro dalla distanza, restando per tutta la partita uno dei più determinati degli ospiti.

Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata