Pagelle
APPROFONDIMENTI

Roma Udinese 1-0 - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
98
10:00
511
MIRANTE 6.5: Trova il suo secondo cleen-sheet consecutivo con una prestazione attenta e sicura per tutti i 90 minuti, salvo un'uscita avventata su un colpo di testa di De Maio che per fortuna si è schiantato sul palo. Per il resto salva su D' Alessandro e si conferma attualmente la scelta migliore per la nostra porta.

J. JESUS 5.5: Gioca un solo tempo in totale affanno sulle sgroppate di D'Alessandro e le giocate di De Paul, ma visto il ruolo inconsueto e la situazione di emergenza non gliene faccio una colpa così grave. Se non altro si è sacrificato per la sua squadra con il solito impegno e spirito di sacrificio.

MANOLAS 7: La scivolata sul tiro di Lasagna è da applausi a scena aperta, così come altre chiusure tempestive che confermano ancor di più quanto sia importante il greco per tutta la retroguardia giallorossa. Speriamo con tutto il cuore di non dovercene separare a fine stagione, sarebbe una vera disgrazia!

FAZIO 6.5: A piccoli passi anche il buon Fazio sta tornando ad essere il giocatore di un tempo, grazie anche all'impostazione difensiva di Ranieri che gli permette di correre il giusto e non affaticarsi troppo. Di testa è quasi sempre sua, e anche con i piedi dimostra un'attenzione insolita per la stagione fatta finora. Ottimo.

MARCANO 6.5: Senza dubbio la sua migliore prestazione da quando veste la maglia della Roma. Nell'insolita posizione di terzino, provata con risultati disastrosi con Bologna e Spal, si trova incredibilmente a suo agio, con tanti cross pericolosi e un tiro potente sul quale Musso ha dovuto spazzare con difficoltà. A volte i miracoli accadono!





EL SHAARAWY 7: Nel primo tempo rimane un po' troppo avulso dal gioco, con due conclusioni fiacche ben parate dal portiere Musso. Nella ripresa cresce come tutta la squadra e al 67' sforna un assist meraviglioso per il gol decisivo di Edin Dzeko. Nonostante i suoi alti e bassi, lo reputo imprescindibile per tutta la squadra giallorossa.

DE ROSSI 6: Inizia con una buona copertura difensiva insieme ai compagni di reparto, proseguendo poi con un semplice giro palla e qualche intervento in scivolata pulito e preciso. Nella ripresa cala leggermente e sbaglia alcuni appoggi relativamente semplici, per poi uscire poco dopo per il 45° infortunio muscolare di questa stagione. Ed è meglio che mi fermo qua.

CRISTANTE 5.5: L'impressione è che con l'arrivo di Ranieri il buon Cristante abbia calato leggermente le sue prestazioni, anche se la posizione è sempre rimasta quella e quindi non è certo colpa dell'allenatore. Pochi contrasti in mezzo al campo, tanti palloni persi e concentrazione altalenante, non certo la sua miglior prestazione con la maglia giallorossa.

ZANIOLO 6: La posizione di esterno d'attacco lo limita notevolmente, ma nonostante ciò lui si impegna tantissimo mostrando una tecnica da grande giocatore a soli 20 anni compiuti. Utilissimo poi nel finale quando c'era da soffrire e da tenere palla, con qualche temporeggiamento sulla bandierina di Tottiana memoria.

SCHICK 5: L'impressione è che nonostante i continui cambi di ruolo non sia ancora riuscito a trovare la sua giusta dimensione, oltre al fatto che insieme a Dzeko sembra totalmente spaesato e sconclusionato. Gioca solo un tempo senza riuscire praticamente mai a risultare pericoloso, anche se la colpa è da dividere col modulo 4-4-2 che non sembra il più adatto alle caratteristiche della Roma attuale.

DZEKO 7: Nel primo tempo riesce a malapena a toccare qualche pallone, sia per poco aiuto che per poca voglia di andarselo a cercare. Nella ripresa col passare dei minuti si sveglia e riesce a dialogare meglio con tutti i compagni di squadra, trovando finalmente il suo primo gol stagionale all'Olimpico e portando alla Roma 3 punti importantissimi. Forza Edin!

FLORENZI 6:
Entra per uno stanco Jesus e nonostante una condizione fisica precaria riesce a dare una mano costante in fase offensiva, con tanti passaggi precisi e dei cross pericolosi in area di rigore. Speriamo che con l'Inter possa tornare a pieno regime!

PELLEGRINI 6.5: Entra principalmente per sistemare il modulo e tornare al 4-2-3-1 e in pochi minuti la squadra cambia completamente, grazie anche alla sua gestione palla sempre utile per far ripartire l'azione e guadagnare minuti preziosi.

UNDER 6: Dimostra in pochi minuti quanto effettivamente sia mancato al reparto offensivo giallorosso, anche se è evidente che ancora deve ritrovare la forma migliore. La speranza è che possa formare insieme a Pellegrini ed El Shaarawy il reparto offensivo titolare che si vedrà sabato prossimo allo stadio San Siro.

RANIERI 7: Nel primo tempo schiera una formazione praticamente obbligata, insistendo sul duo di attacco Dzeko- Schick che purtroppo ha fallito completamente ancora una volta. Nella ripresa decide subito di correggere il suo errore tornando al 4-2-3-1 e portando spinta sulla fascia con Florenzi e Under e protezione palla a centrocampo con Pellegrini. Da applausi poi la sua enorme tenacia che lo ha portato a stare 90 minuti sotto l'acqua per dare meglio le indicazioni ai suoi giocatori. Grande Sir Claudio!!

VOTO DI SQUADRA 6.5: Il voto è la media tra un primo tempo poco altisonante e una ripresa sicuramente più intraprendente, con la squadra che nonostante tutte le difficoltà del caso si è compattata ed è riuscita a vincere con una zampata del suo bomber bosniaco. Arrivare alla sfida di Milano con due vittorie consecutive era importantissimo per continuare a sperare, la strada è dura ma siamo obbligati a provarci fino alla fine!! Forza Roma!


Emanuele Grilli



Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata