Triplice fischio
APPROFONDIMENTI

Roma-Udinese: Non fermiamoci e guardiamo sempre più in alto

di Andrea Monaco
Redazione de Il Legionario
inserita 2 mesi fa
484
4:00
755
La Roma stende l'Udinese per tre reti ad uno e vola a dodici punti in classifica. Una prestazione superba da parte degli uomini di Di Francesco, che soffrono nei primi dieci minuti, ma che riescono a sbloccare il risultato con il solito Dzeko (6 goal in 6 partite), che sfrutta al meglio un assist di Nainggolan, nato dalla sua tenacia e determinazione nell'andare a vincere ben tre contrasti (di cui uno da terra) contro i giocatori dell'Udinese. Con il passare dei minuti, il bosniaco si scopre assist-man, mandando a rete El Shaarawy, bravo ad inserirsi in area di rigore e a raddoppiare per i giallorossi. Sempre il Faraone, sigla la sua doppietta personale, aggredendo un pallone vacante e trafiggendo Bizzarri. Nel secondo tempo, Alisson salva una Roma che concede qualcosa di troppo agli uomini di Del Neri, ma che allo stesso tempo crea diverse occasioni. Perotti si procura e sbaglia il suo primo calcio di rigore, dopo averne trasformati ben dieci. Dieci, come i punti di sutura rimediatosi a causa di un taglio alla caviglia nel primo tempo. Eroico. Una prestazione magistrale per l'argentino, che continua ad essere uno degli uomini più importanti di questa Roma, per la sua fantasia e per la sua tecnica, sublime. Nel finale arriva il goal di Stryger, che rende meno doloroso il passivo. Una vittoria importante, che dà fiducia ad una squadra che cresce giorno dopo giorno e che vuole sognare, sempre di più.
FORZA ROMA!

Andrea Monaco


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata