Analisi tattica dei gol

Roma Parma 2-1: L'analisi dei gol

di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 29 giorni fa
200
10:00
744

• 1 – 0 autogol di Gagliolo



La Roma va in vantaggio al 35’ con un autogol di Gagliolo ma grazie alla caparbietà dei giallorossi.
Perotti, in forma strepitosa, finalmente, per l’ultima giornata di campionato, riesce sempre a saltare il suo avversario e a creare la superiorità numerica sulla fascia sinistra. In questo caso riesce ad entrare in area, a tentare il tiro che però viene deviato, sul pallone vagante in area piccola prova ad arrivare Pastore ma viene anticipato. La palla si impenna e Kolarov, di testa, cerca Dzeko in mezzo all’area, ma il pallone viene ribattuto fuori dai 16 metri dove è bravo ad arrivare Pellegrini che di sinistro, al volo, si coordina bene e la mette in rete con deviazione sfortunata di Gagliolo.
Da ammirare la cattiveria, finalmente, in questa azione, con vari tentativi verso la porta, culminati poi con il gol.


• 1 – 1 gol di Gervinho



Come spesso è accaduto in questa stagione, la Roma si fa rimontare a soli 5 minuti dal termine.
L’azione del pari del Parma è fulminea, con due passaggi, infatti, Gervinho si trova solo davanti a Mirante e con un tiro di sinistro sigla il gol dell’ex. Il tutto parte da un anticipo di testa su Schick, il pallone arriva a Machin, altro ex giallorosso, che, liberissimo, ha tutto il tempo di pensare e mandare in porta Gervinho.
Male la difesa, male il centrocampo. Machin troppo solo non viene marcato da nessuno e Gervinho ha troppo spazio per fare ciò che gli riesce meglio: correre. Né Fazio né Florenzi sono riusciti a chiudergli lo spazio.


• 2 – 1 gol di Perotti



Nei minuti finali, Perotti riesce a portare a casa i tre punti e soprattutto una vittoria importante per la festa d’addio di De Rossi e Ranieri.
Bravissimo El Shaarawy a trovare Under libero in area, l’esterno turco è entrato subito in partita e con la sua mobilità porta quel pizzico di imprevidibilità all’attacco giallorosso. Under prova un primo passaggio in mezzo per Schick, ma sulla ribatutta, ancora il turco riesce a mettere il pallone alto sul secondo palo dove Perotti si fionda con cattiveria a schiacciare la palla di testa e siglare il gol vittoria.
Perotti regala un’ultima gioia a De Rossi e a Ranieri, con la sua cattiveria che in questa stagione è mancata a tutto il reparto d’attacco. Bene i tre esterni giallorossi che, nel finale, hanno dato velocità alle azioni offensive.


Matteo Bianchetti


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata