Analisi tattica dei gol

Roma Juventus 1-2 L'analisi dei gol

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 9 giorni fa
212
0:00
511
• 0 – 1 gol di Demiral



Pronti, via! La Roma entra in campo poco concentrata e dopo soli 3 minuti la Juventus passa in vantaggio con Demiral.
Calcio di punizione dalla trequarti di sinistra, Dybala alla battuta. Cross lungo diretto sul secondo palo dove Kolarov manca la marcatura su Demiral. Il difensore bianconero arriva sul pallone e insacca Pau Lopez con un destro preciso.
Kolarov è distratto e lascia troppa libertà a Demiral che punisce i giallorossi.


• 0 – 2 gol di Ronaldo





Al 9° minuto Dybala si procura un calcio di rigore su un grave errore di Veretout. Ronaldo sul dischetto spiazza Pau Lopez.
Il tutto parte da una rimessa da fondo campo battuta corta dal portiere giallorosso per Veretout al limite della propria area di rigore, il francese però è lento e non scarica il pallone, nessuno probabilmente gli chiama l’uomo alle spalle, così Dybala gli ruba palla e si invola in area. Veretout lo trattiene e prova ad intervenire sul pallone ma il fantasista bianconero è furbo a mettere la gamba davanti e farsi buttare giù.
Malissimo Veretout che non dà mai troppa sicurezza nella gestione della palla all’inizio dell’azione, prerogativa, a mio avviso, del solo Diawara, molto più lucido e freddo con la palla fra i piedi.


• 1 – 2 gol di Perotti





Esattamente come contro il Torino i giallorossi dominano e ci provano con ben 22 tiri totali contro i 5 della Juventus, però, solo nel secondo tempo la Roma accorcia le distanze, su calcio di rigore, con il solito Perotti.
Dzeko prima colpisce il palo e poi mette un cross sulla testa di Under, il turco però trova sulla sua strada Alex Sandro che involontariamente prende la palla prima con il basso ventre e poi con la mano. Per l’arbitro è rigore e El Monito spiazza Szczesny e fa 1 a 2.
Importante avere un rigorista d’eccellenza come Perotti, che purtroppo, però, non basta per evitare la sconfitta.
Per una volta bisogna dare i meriti all’arbitro per la parità di giudizio su questo fallo di mano molto simile, per caratteristiche, con quello di Smalling della settimana scorsa contro il Torino.


Matteo Bianchetti





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata