Triplice fischio

Roma Inter 2-2 Orgoglio e cuore

Bella sfida all’Olimpico dove una Roma grintosa e caparbia riesce a riacciuffare l’Inter nel finale.
Redazione de Il Legionario
inserita 16 giorni fa
209
4:00
544
I giallorossi subiscono subito gli attacchi dei nerazzurri, ma un ottimo Pau Lopez ferma prima un tiro di Lautaro da posizione defilata e poi si supera su un colpo di testa a botta sicura di Lukaku. Il portiere giallorosso, però, al quarto d’ora serve una palla velenosa alla difesa e l’Inter ne approfitta, la palla arriva a Lukaku che in area prova il tiro, invece di servire Brozovic tutto solo, ma viene murato da Smalling.
L’Inter ci prova, la Roma affonda. Alla prima occasione i giallorossi trovano il gol a conclusione di una bella azione veloce: siamo al 17’, Veretout scippa palla a Barella, serve Dzeko che subito smista per Mkhitaryan, l’armeno tocca per Pellegrini che mira l’angolino e di giustezza batte Handanovic.
La Roma prende coraggio e al 23’ ci prova ancora con Veretout il cui tiro potente e preciso viene ribattuto dal portiere nerazzurro.
L’Inter cerca di reagire e a prendere in mano il gioco ma non riesce mai a portare grossi pericoli alla porta di Pau Lopez.
Il primo tempo di conclude con la Roma in vantaggio per 1-0.

Nella ripresa l’Inter parte subito forte pressando alta la Roma. Dopo soli due minuti Lukaku ha una grande occasione ma di testa colpisce a lato. Al 52’ altro miracolo di Pau Lopez che ferma di istinto un tiro a botta sicura di Lautaro Martinez, servito nell’area piccola da Lukaku. Il gol dell’Inter è nell’aria e arriva al 56’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Skriniar svetta più in alto di tutti e insacca. I giallorossi sono in black-out e subiscono il sorpasso grazie a un gran gol di Hakimi, tiro a giro che non lascia scampo a Pau Lopez.
Dopo aver trovato il vantaggio l’Inter rallenta un po' e la Roma prova a riprendere il match, dopo un paio di occasioni sfortunate e un gran tiro di Mancini respinto ottimamente da Handanovic, i giallorossi trovano il pareggio proprio con un gran colpo di testa del difensore, che anticipa proprio Skriniar con un movimento da attaccante vero e regala un importante punto ai suoi.

Una Roma mai doma, con carattere e cuore, senza perdersi dopo aver subito l’uno-due nerazzurro, riesce a riprendere la gara nel finale e a rimanere al terzo posto. Ora testa al derby.

ES





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata