Approfondimenti

Roma Genoa - Reaction Stadio

di Nicco Roma
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
250
7:00
231414
Roma Genoa, prima di campionato, si torna allo stadio con la stessa gioia di sempre ricominciando quel rito, quasi masochistico, che ci porta a finire prima le vacanze per rivedere quel prato verde che alla fine ti manca, che tu sia al mare o in montagna: "alla prima ce vado"!!
E così è stato, curva piena, ugole calde e tanto entusiasmo, il clima perfetto per ricominciare.

Quando viene esposto lo striscione per Florenzi (avanti con la tradizione della fascia a un romano, al fianco di Florenzi capitano) la curva apprezza e si unisce in un applauso fragoroso, che sa di voglia di combattere insieme e di di fame di calcio, si aspetta solo il fischio d'inizio.
E si passa alla presentazione "stile juventus stadium", con l'illuminazione dell'Olimpico che alterna buio pesto a luce abbagliante per tutto l'appello degli 11 che giocheranno, le battute si sprecano: "non sono diventato epilettico dopo 12 ore di Play, questi in 10 minuti ci sono riusciti", o "ah Pallò, se si fulminano le devi ricomprare eh"!!

Durante la partita è stata una curva trascinante, incessante e sempre calda nonostante il campo stesse dando le sue sentenze. I continui cori verso la Lazio sono sicuramente di buon auspicio per quello che sarà il Derby, sempre importante per quella che è la sfida in campo e quella sugli spalti.
Anche in vista di questa partita la squadra al novantesimo non è stata contestata, certo qualche fischio c'è stato, ma più di amarezza che per la prestazione. Amarezza che abbiamo constatato anche uscendo dalla curva tra i "non è cambiato niente" ed i "preparamose a 'n altra annataccia" il pensiero di tutti era già al derby, "speriamo vinca la sfavorita"!


Nicco Roma





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata