Analisi tattica dei gol

Roma Fiorentina 2-0 | Analisi gol

La Roma vince ancora grazie ad uno strepitoso Dybala contro una Fiorentina rimasta in 10 dopo soli 24 minuti. Di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 22 giorni fa
100
3:00
744
• 1 – 0 gol di Dybala

  
  


La Joya ne fa due, uno per tempo, mostrando una grande intesa con Abraham, suo assist-man.
La prima marcatura arriva al 40’, con i giallorossi che pressano alto i viola sfruttando la superiorità numerica, inducendo Bonaventura all’errore e regalando palla a Cristante. Il numero 4 giallorosso, alla presenza numero 200 con la Roma, apre per Celik sulla fascia destra. Il terzino turco controlla e va subito in verticale per Abraham che fa un ottimo taglio in area, di petto la appoggia a Dybala che arriva al limite e calcia al volo. La coordinazione è di un’altra categoria, il tiro viene deviato da Milenkovic e beffa il proprio portiere. 1 a 0.
Gol di alta qualità del duo d’attacco giallorosso. Bravo anche Celik a verticalizzare immediatamente. L’azione parte dal pressing alto ben ordinato del centrocampo, e poi la strategia di fare palla avanti, palla dietro funziona alla perfezione, liberando spazio e uomini. Ottima l’intesa fra Abraham e Dybala.


• 2 – 0 gol di Dybala

  
  


All’82’ la Roma chiude il match ancora con Dybala servito dal solito Abraham.
L’azione del secondo gol coinvolge tutta la squadra, infatti 10 giocatori giallorossi toccano il pallone in 50 secondi, con un possesso palla sicuro, fino alla verticalizzazione improvvisa di Cristante per lo scatto di Abraham. L’inglese supera in velocità Igor e serve in area Dybala che deve solo appoggiare in rete.
“La Roma gioca male”, ma questa azione dimostra esattamente il contrario. Come dice Mourinho, c’è bisogno di più qualità in modo da poter impostare e concludere in rete queste tattiche più di una volta a partita. La strategia è sempre la stessa, palla dietro-palla avanti e con i giusti tempi si manda in porta l’attaccante.
Si parte da Rui Patricio, si passa per Smalling, Mancini, Spinazzola di testa, Matic, Kumbulla, poi di nuovo Rui, Smalling, Matic e Mancini che verticalizza per Celik, il turco dentro per Cristante che lancia di prima Abraham e in area per Dybala. Gol corale che mette a tacere i soliti chiacchieroni da bar.
Necessario sottolineare la qualità di Dybala, campione assoluto di questa squadra, al settimo gol in campionato in 12 presenze. Superiore.


Matteo Bianchetti






Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata