L'argomento
APPROFONDIMENTI

Roma-Di Francesco, ultima chiamata

di Roberta Lanzolla
Redazione de Il Legionario
inserita 20 giorni fa
1209
7:00
611
La Roma è a pezzi ed in ritiro. Dopo la clamorosa e vergognosa sconfitta a Bologna, la società ha cercato di proteggere quando più possibile l’allenatore (mai così in discussione) e ha deciso di scaricare tutte le responsabilità sulla squadra che ora più che mai è chiamata ad una prova di carattere, anche se l’ottimismo in vista della gara di domani scarseggia.

La sensazione è che Pallotta, dopo essersi detto disgustato al termine della partita di domenica, stia cercando di prendere tempo per cercare un sostituto all’altezza. Montella, Blanc, Sousa (forse l’unico ad essere stato direttamente contattato da Baldini) e Donadoni i nomi più gettonati, che però non scaldano la piazza che quasi preferirebbe tenere Di Francesco anziché puntare sull’ennesima scommessa in panchina. Il sogno rimane Antonio Conte che però non sembra essere preso in considerazione perché troppo esigente ed ingombrante.

Eppure, se Pallotta fosse davvero ambizioso, avrebbe già chiamato l’ex allenatore della Juve promettendogli carta bianca per rilanciare la Roma. Domani si gioca contro il Frosinone e alla Roma tocca vincere, ma soprattutto convincere, per evitare scossoni in vista del derby di sabato.

In attesa dell’ennesima rivoluzione è palese la rabbia e la delusione dei tifosi che vedono nel proprietario americano il primo responsabile di un fallimento che dura da anni dopo mesi di promesse su promesse. La Roma in 7 anni di gestione USA non ha vinto nulla e si è quasi sempre demolito quanto di buono era stato creato, siamo sicuri che la colpa sia sempre e solo dell’allenatore?

Roberta Lanzolla

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata