In & Out

Roma Cremonese 1-0 - In & Out

Una buona Cremonese prova fermare la Roma che riesce nell’intento di agguantare i tre punti con l’attacco del gigante Smalling. Di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
145
3:00
766
Un’altra ostica partita quella di lunedì sera all’Olimpico. Così come con la Salernitana, anche oggi l’undici giallorosso parte forte e cerca subito di ribadire i ruoli, ma Radu decide di riscattare la disastrosa partita con la Fiorentina e prendersi i riflettori. Ci vanno vicino Zaniolo e Abraham, prima che il numero 22 esca per infortunio alla spalla, il quale dovrebbe tenerlo fuori per tre settimane. Entra in campo El Shaarawy ma ancora Radu si frappone fra la Roma e il gol. Come già detto è Smalling che però la sblocca, costringendo i lombardi a venir fuori. Gli ospiti centrano una traversa e un palo, ma il risultato alla fine non cambia. Roma a punteggio pieno e diretta allo scontro di sabato con la Juventus per il primo test che ci farà capire il nostro livello. Attenzione che dal mercato potrebbe arrivare un gallo in più.

IN

Lorenzo Pellegrini

Una partita sontuosa. Immenso sia in attacco sia in difesa, corre per 95’ e lascia tutto quello che ha sul campo per la sua Roma, da gran capitano. È lui a mettere in mezzo da calcio d’angolo per Smalling, scacciando via le paure. In avvio va anche vicino al gol su filtrante di Abraham, ma Radu gli si oppone. C’è un motivo se è stato nominato tra i migliori giocatori dell’anno dalla UEFA.

Chris Smalling
Come sempre allontana ogni parvenza di pericolo in difesa. Oggi si dedica agli straordinari e butta dentro anche il colpo di testa della vittoria. Non rischia mai nulla e si impone di fisico, non servono altre parole. Dominante.

Stephan El Shaarawy
Entra molto bene in partita al posto di Zaniolo e dimostra di essere pronto in caso di necessità. Mourinho sa che su di lui può contare e la fiducia sembra dargli una gran spinta. Radu e la traversa gli negano la gioia del gol.


OUT

Tammy Abraham

Ancora troppo poco in avanti, non è ovviamente da condannare, sappiamo le sue potenzialità e le sue qualità, ma sarebbe potuto pesare tanto il pallone su cui non arriva a porta vuota. Attendiamo di rivedere il bomber implacabile, chissà che lo Stadium non lo rinvigorisca sabato.

Rick Karsdorp
Prestazione da fantasma per l’olandese. Qualche distrazione di troppo in copertura e troppi passaggi sbagliati in costruzione. Celik gli concede fiato, ma prevedevo tutt’altra partita da parte di Rick, apparso invece disorientato.


Giovanni Acone





ULTIMI ARTICOLI

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata