Triplice fischio

Roma Cagliari 3-2 Giallorossi terzi in classifica

Vittoria sofferta ma meritata della Roma che si porta al terzo posto in solitaria e fa un bel regalo di Natale a tutti i tifosi.
Redazione de Il Legionario
inserita 3 mesi fa
167
0:00
1055
La Roma, vogliosa di riscatto, trova il vantaggio già all’11’ sugli sviluppi di una ripartenza: Mkhitaryan cambia gioco e lancia Karsdorp che si fa tutta la fascia destra e mette palla al centro, deviata dallo stinco di un difensore del Cagliari la sfera arriva a Veretout che con un tiro sporco ma efficace batte Cragno.
I giallorossi forti del vantaggio trovano fiducia e collezionano una serie di ottime occasioni non capitalizzate solo per degli interventi prodigiosi del portiere sardo. Ci provano Cristante e Kumbulla di testa, ma l’estremo difensore respinge entrambi gli attacchi.

Nel secondo tempo ancora occasionissima Roma con Pedro che lanciato in contropiede da posizione defilata si vede ribattere il tiro a tu per tu con Cragno. Altro grande intervento del portiere, ma lo spagnolo avrebbe potuto servire un assist a Dzeko solo a centro area.
Dopo questa azione la Roma si spegne, dieci minuti di totale black-out per gli uomini di Fonseca in cui riemergono i fantasmi di Bergamo. I giallorossi rischiano di subire il gol del pareggio prima al 57’ con un tiro di Simeone che lambisce il palo, poi sempre Simeone, un minuto dopo, ringrazia Mancini per un assist, ma grazia la Roma calciando alto. I rischi subiti non scuotono i giallorossi che al 59’ subiscono l’inevitabile gol del pareggio con Joao Pedro che, marcato debolmente da Mancini e Kumbulla, ha il tempo di stoppare e calciare a rete un bel diagonale che si insacca alle spalle di Mirante. I minuti di follia giallorossa non finisco qui perchè al 61' Simeone colpisce la traversa con un bel colpo di testa.
Fonseca corre ai ripari chiamando fuori Pedro e Kumbulla per inserire Pellegrini e Ibanez. E’ proprio dai piedi del difensore brasiliano che inizia l’azione del nuovo vantaggio giallorosso: cambio di campo perfetto per Karsdorp che controlla a seguire guadagnando così un tempo di gioco sul difensore del Cagliari, il laterale si invola verso il fondo e mette al centro un assist perfetto per Dzeko che deve solo spingere la palla in rete.
La Roma dopo i cambi sembra ritrovare sicurezza e bel gioco. Pau Lopez prende il posto di Mirante che lamenta un fastidio alla coscia; a quindici minuti dalla fine dentro anche Smalling per Cristante. Proprio dalla testa del difensore inglese arriva la sponda per il terzo gol giallorosso realizzato da Mancini sugli sviluppi di un corner. La partita sembra volgere al termine senza patemi, invece, proprio al 90’ Villar commette fallo in area su Joao Pedro, l’arbitro assegna il rigore che lo stesso brasiliano calcia e realizza. I 4 minuti di recupero sono al cardiopalma per i giallorossi che riescono però a mantenere la concentrazione e a portare a casa i tre punti.

La Roma si presenta alla sosta natalizia terza in classifica, se qualcuno ce lo avesse detto ad inizio Campionato gli avremmo dato del pazzo.
I giallorossi sono scesi in campo per riscattarsi e ci sono riusciti, anche se bisognerà lavorare ancora su alcune pause che potrebbero costare care (sia alla Roma sia ai tifosi deboli di cuore) e che per fortuna ieri sera non hanno compromesso la conquista dei tre punti.


ES








Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

ULTIMI ARTICOLI

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata