Triplice fischio
STADIO

Roma-Bologna 3-0: Salah matador, tiro mancino a Destro

L’egiziano annienta i rossoblu con la partecipazione di un Dzeko sempre più ritrovato. (di Massimo Salvo)
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
769
7:00
312727

Se al 3’ il goal di Sadiq fosse stato regolare, forse sarebbe cambiato tutto e staremmo parlando di un altro match. Uno dei soliti magari, di quelli in stile Garcia senza troppe occasioni e solo grandi rammarichi.

Invece il guardalinee ha voluto che quella palla fosse già uscita e – soprattutto – la realtà vuole che in panchina non ci sia più un francese ma un toscano. Sì, perché questa è sempre più la Roma di Spalletti, che è in grado di fare 18 risultati utili consecutivi tra le mura amiche.

La gara si sblocca al 13’, quando Perotti ubriaca Ferrari e serve a Salah un pallone d’oro, che diventa di platino quando Masina lo sporca sulla linea ed elude l’intervento del suo portiere, di fatto spiazzandolo. Da lì il match prende una piega devastante per gli ospiti, che subiscono sempre più le scorribande giallorosse: al 16’, ad esempio, quando ancora Perotti non firma per poco il raddoppio arrivando lungo su un taglio in area di Salah.

Al 34’ Sadiq si infortuna nel tentativo di intercettare lo sciagurato retropassaggio di Juan Jesus per Szczesny, che induce quest’ultimo a uscire in scivolata. E’ questo l’ultimo brivido degno di nota del primo tempo.

Nella ripresa Dzeko costringe agli straordinari Da Costa: dapprima con una respinta di piede, poi distendendo i guantoni. L’estremo difensore non è però fortunato su un altro tentativo del bosniaco, perché sulla respinta corta Salah è nei pressi e insacca.

Nel mentre girandola di cambi: inizia Donadoni con Destro, che nel rilevare Sadiq si becca tutti i fischi dei suoi ex tifosi. Poi è il turno di Spalletti, che in ordine inserisce Paredes per Rudiger, Gerson per Bruno Peres ed El Shaarawy per Salah.

Prima di uscire, però, il n. 11 giallorosso firma la tripletta sfruttando al meglio l’ottimo assist di Strootman, che lo catapulta tutto solo dinanzi a Da Costa. Tutto troppo facile per i padroni di casa: ora la Juventus è nuovamente a un passo.



Massimo Salvo


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata