Pre Match
APPROFONDIMENTI

Roma Atalanta - Pre Match

di Francesco Giovannetti
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
543
7:00
1066
L’esordio di Torino, seppur con qualche difficoltà, è andata in archivio per la Roma, tornata con 3 punti e pronta ad iniziare la stagione anche tra le mura amiche cercando lo stesso risultato. A Torino si è vista una squadra leggermente appesantita (soprattutto in alcuni elementi) dalla preparazione, ma è un qualcosa che rientra assolutamente nella normalità nell’idea di lavoro di Eusebio Di Francesco, pensata per arrivare anche ad aprile con un buon ritmo. Il lampo finale di Dzeko, dopo lo spunto geniale di Justin Kluivert, hanno regalato nonostante tutto una vittoria molto preziosa per iniziare questo primo mini-ciclo di 3 gare prima della sosta per la Nazionale, che ora prevede l’Atalanta lunedì sera all’Olimpico e poi il Milan, appena 4 giorni dopo, a San Siro.

Gli orobici vengono dallo 0-0 interno col Copenaghen nell’andata dell’ultimo turno preliminare di Europa League, che garantisce il passaggio ai gironi in caso di superamento. Giovedì prossimo la squadra di Gasperini volerà in Danimarca per provare a centrare l’obiettivo, e dalle parole del tecnico nel post partita è stato da subito chiaro come sia quella la premura principale dei bergamaschi ad oggi. Ovviamente, però, l’Atalanta non verrà all’Olimpico a fare la comparsa, e va considerato anche che è già un mese che affrontano partite, dovute ai turni preliminari precedenti proprio di Europa League. Si può dire che, dovendo scegliere tra questa gara (a cui ne seguiranno altre 36 di campionato) e quella di giovedì, per Gasperini la scelta sembra più che scontata.

L’ex tecnico, tra le altre, di Genoa ed Inter, confermerà il modulo da sempre applicato a Bergamo: 3-4-1-2, con i tre davanti pronti a ruotare senza avere una posizione statica. Tra i pali dovrebbe esserci ancora una conferma per Gollini, partito titolare in questa stagione e che non sembra intenzionato a farsi scalzare da Berisha. Davanti a lui non ci sarà per infortunio Palomino; spazio dunque a Toloi, Djimsiti e Masiello. Linea di centrocampo che non dovrebbe vedere turnover, con Hateboer e Gosens sugli esterni e de Roon-Freuler al centro. Davanti, ancora Pasalic a sostegno del tandem d’attacco, con Barrow favorito su Zapata per partire dall’inizio insieme al Papu Gomez.


I precedenti

Sono 56 le sfide giocate tra le due squadre all’Olimpico, ed il bilancio pende decisamente dalla parte della Roma con 36 vittorie contro le 6 nerazzurre. Negli ultimi anni, però, la solidità di questo score si è pericolosamente inclinata con il successo interno che manca addirittura dal 2014 (3-1); da allora, due pareggi e due sconfitte, l’ultima nella scorsa stagione con le reti di Cornelius e de Roon. La Roma in campionato è imbattuta da ben 8 gare, la striscia più lunga attualmente in Serie A, oltre a mantenere la porta inviolata da 4 giornate.

Ad arbitrare la gara è stato designato Michael Fabbri, della sezione di Ravenna: insieme a lui Alassio e Lo Cicero, al var Di Bello con l’aiuto di Passeri. Per il fischietto romagnolo sarà la quinta con la Roma, che con lui ha colto proprio l’ultima sconfitta in campionato (lo 0-2 interno con la Fiorentina dello scorso aprile) ma anche 3 vittorie. Per l’Atalanta sono invece 8 i precedenti, con 5 vittorie a fronte di 2 sconfitte ed 1 pareggio.

Francesco Giovannetti



Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata