Pagelle

Roma Atalanta - Le pagelle (con video)

a cura di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
350
10:00
211313
PAU LOPEZ 5.5: Rovina quanto di buono fatto per gran parte della partita con un'uscita avventata in mezzo a tante statuine giallorosse, che ha permesso poi a De Roon di insaccare a porta vuota il gol dello 0-2. C’è da migliorare!

SPINAZZOLA 6: Spinge fin da subito con grande sicurezza e determinazione, proponendosi spesso in avanti mostrando allo stesso tempo una discreta attenzione anche alla fase difensiva. Peccato per l’ennesimo infortunio muscolare, che sta rendendo la sua esperienza giallorossa un vero e proprio travaglio.

SMALLING 6.5: L’esordio giusto nella partita sbagliata, così si può riassumere la prima partita stagionale dell’esperto difensore inglese. Nonostante la sconfitta interna infatti Smalling dimostra spesso e volentieri di saper usare la forza bruta con sicurezza e intelligenza tattica. Peccato nel crollo nel finale, dove tutti però hanno perso la bussola della partita.

FAZIO 5.5: Nel complesso gioca una partita sostanzialmente positiva, con tanti anticipi di fisico e un'attenzione nel possesso palla quasi sempre molto elevata. Mezzo voto in meno però per il tremendo crollo nel finale, con tanta disattenzione e poca precisione sia in fase di possesso che non.

KOLAROV 5.5: Dopo una fila di ottime partite consecutive anche lui incappa nella classica giornata no. Nonostante il suo solito spirito combattivo non riesce quasi mai ad affondare nella solida difesa nerazzurra, provando il suo solito colpo su punizione questa volta però rimasto in canna.





CRISTANTE 5: Personalmente ho sempre pensato che venisse criticato fin troppo aspramente, ma in questa partita ho veramente poco da obiettare. Pochissimi palloni giocati, il più delle volte persi per colpa del grande pressing in mezzo al campo degli uomini di Gasperini. Se era un'altra occasione per farsi rimpiangere, direi che è stata miseramente fallita.

VERETOUT 5: Come è giusto dargli i meriti per la strepitosa azione che ha portato alla vittoria a Bologna, è altrettanto giusto colpevolizzarlo per l’errore scellerato che ha permesso all’Atalanta di recuperare palla e portarsi in vantaggio nel momento peggiore della gara. Si potrà rifare!

ZANIOLO 5: Tremendamente irritato e nervoso fin dai primissimi minuti di gara. Si sbraccia per ogni decisione arbitrale a suo sfavore, prende l’ennesimo giallo per un fallo sciocco a centrocampo e si divora un gol praticamente fatto dopo una buonissima azione personale. Servirà di lezione per fare meglio la prossima volta!

PELLEGRINI 5: Il ragazzo degli assist questa volta non riesce ad ingranare la giusta marcia. Nonostante ci provi costantemente con tanti passaggi per il reparto offensivo, questa volta sembra essersi dimenticato il mirino negli spogliatoi, con tanti errori in fase di possesso certamente non da lui. Peccato!

FLORENZI 5.5: L’impegno c’è e va sicuramente considerato, ma ovviamente se non è accompagnato dalla giusta grinta e cattiveria agonistica il risultato non può essere sufficiente. Del reparto offensivo è sicuramente il meno peggio, ma ciò non basta per rendere positiva la sua prestazione.

DZEKO 5.5: Solo in balia degli eventi. Il gigante bosniaco si sbraccia costantemente alla ricerca di palloni giocabili sia al centro che sulla zona laterale del campo. Ha sui piedi un’occasione d’oro per portarsi in vantaggio, ma Gollini apre la saracinesca e gli chiude la porta. Peccato!

MKHTARIAN 5: Entra completamente a freddo senza riuscire mai a trovare le giuste misure, fallendo praticamente ogni dribbling e facendosi anticipare con facilità dalla retroguardia nerazzurra. Ha bisogno ancora di carburare!

JUAN JESUS 5.5: Inizia con una discreta sicurezza negli anticipi e nel possesso palla, salvo poi naufragare con tutta la difesa in occasione sia del primo che del secondo gol. Non gli dice neanche bene…

KALINIC 5: Come in Europa League ha sui piedi una buonissima opportunità per sbloccarsi ma ancora una volta spara addosso al portiere Gollini. Si vede che mentalmente ancora non c’è.

FONSECA 5: Mette in campo una formazione diversa rispetto alle solite, e per più di un'ora di gioco la squadra risponde dignitosamente. Purtroppo dei 3 cambi fatti non se ne salva neanche uno, a differenza di Gasperini che con l’ingresso di Zapata ha praticamente vinto la partita da solo. Piccolo passo indietro rispetto alle ultime prove, ma la squadra c’è e riuscirà a riscattarsi!

VOTO DI SQUADRA 5: Voto negativo dovuto non solo alla prima sconfitta stagionale in casa, ma anche alla pessima reazione di squadra subito dopo il gol dell’1-0. Frastornati, disattenti e imprecisi, i giocatori hanno subito il colpo in maniera netta regalando palla e soprattutto l’inguardabile gol del 2-0. Speriamo che serva di lezione!


Emanuele Grilli




Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata