Analisi tattica dei gol

Roma Bodø/Glimt 2-2 - L'analisi dei gol

a cura di Matteo Bianchetti
Redazione de Il Legionario
inserita 27 giorni fa
177
4:00
522
• 0 – 1 gol di Solbakken

 


Dopo la cocente sconfitta in terra norvegese la Roma non riesce a riscattarsi e viene fermata nuovamente dal Bodø/Glimt.
Al 45’ del primo tempo è proprio la squadra ospite ad andare in vantaggio a sopresa con Solbakken.
Rui Patricio sbaglia il rinvio, di testa i norvegesi anticipano per due volte i giallorossi e riescono ad impostare una nuova azione a partire dal centrocampo. Sulla trequarti viene servito Solbakken completamente solo che di prima, di sinistro a giro, batte Rui Patricio.
Male il portiere giallorosso nel rinvio sballato. Male anche il centrocampo, con Darboe e Veretout in ritardo. Errore anche della difesa che non marca Solbakken e lo lascia libero di tirare. Se il centrocampo non fa filtro, uno fra Ibañez e Cristante deve coprire la zona.


• 1 – 1 gol di El Shaarawy

 


Nel secondo tempo la Roma trova il gol del pari grazie al solito guizzo di El Shaarawy.
È il 53’, Mancini dalla propria area prova ad impostare e lancia lungo a metà campo per Zaniolo che, con grande eleganza, controlla e salta un avversario puntando dritto verso la trequarti. Allarga così per El Shaarawy, sulla sinistra. Il faraone entra in area, punta l’avversario e con la sua solita finta a rientrare, si porta il pallone sul destro e calcia a giro sul secondo palo. Il tiro è imprendibile per il portiere ed è 1 a 1.
Azione rapida dei giallorossi che con 3 passaggi hanno fatto tutto il campo. Eccezionale ancora una volta il lavoro personale di El Shaarawy che con i suoi colpi regala un gol importante alla Roma. Il numero 92 giallorosso è uno dei pochi in forma della rosa ed è anche uno di quei giocatori che crea la superiorità numerica con i suoi dribbling. 16 presenze e 6 gol per lui, fino ad ora.


• 1 – 2 gol di Botheim

 


Passano 10 minuti e il Bodø/Glimt torna in vantaggio sfruttando una Roma distratta.
Azione in contropiede, dove però la Roma riesce a ricomporsi e sistemarsi. Il Bodø/Glimt muove bene la palla da una parte all’altra dell’area giallorossa, facendo perdere le marcature ai difensori. Così con un cross al centro, Botheim può saltare liberamente e incornare di testa per il gol dell’1 a 2.
A perdersi l’uomo sembrano essere Villar e Veretout, che guardano la palla ma non i due centrocampisti avversari che si inseriscono in area senza troppi problemi. Mancini stesso richiama Villar per non aver seguito Botheim.
Mourinho deve lavorare molto sulla concentrazione nella fase difensiva, soprattutto sul compito di marcatura dei centrocampisti che perdono spesso il proprio uomo o non riescono a seguirlo.


• 2 – 2 gol di Ibañez

 


Dopo due rigori netti non concessi ai giallorossi, Ibañez trova il gol del definitivo pareggio su assist di Borja Mayoral.
Confusione in area dopo un calcio d’angolo, palla spazzata male dai norvegesi, Borja Mayoral servito sulla sinistra, crossa sul secondo palo dove svetta Ibañez in solitaria, che, con il viso riesce mandare il pallone in porta. 2 a 2.
Dubbia la posizione di Ibañez. Bravo Mayoral ad entrare con il piglio giusto ed entrare nell’azione del gol. Prezioso ancora una volta l’apporto offensivo di Ibañez.


Matteo Bianchetti





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

inserita 6 giorni fa

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata