La settimana giallorossa
APPROFONDIMENTI

Pronti a ricominciare con un mercato ancora da terminare e Roma-Genoa. Ecco la settimana giallorossa

di Marco Paluzzi
Redazione de Il Legionario
inserita 22 giorni fa
157
7:00
611
Roma-Genoa ha sempre rappresentato, negli anni, un crocevia importante. Lo sa bene Francesco Totti (ultima partita da calciatore professionista), lo sa Diego Perotti (gol contro la sua ex squadra e ritorno in Champions League) , lo sa Aurelio Andreazzoli, nuovo allenatore rossoblù ed ex allenatore giallorosso nella stagione della finale di Coppa Italia persa contro la Lazio e lo sa molto bene mister Fonseca, che esordisce per la prima volta sulla panchina della Roma in Serie A. Quindi no, Roma-Genoa non è una partita come tutte le altre. In quella che deve essere la stagione del rilancio per la Roma, i grifoni si presentano all’Olimpico con un look totalmente nuovo e con alle spalle un periodo complicato. Ma la squadra giallorossa non è da meno. C’è da ricominciare e Roma-Genoa è l’occasione giusta per farlo. Vediamo nel dettaglio come è stata questa settimana giallorossa.


30.000 all’Olimpico con poche novità di formazione: Roma-Genoa

Rispetto al passato, quest’anno quota abbonati può essere considerata un flop per la Roma. All’esordio casalingo contro il Genoa, però, in 30.000 saranno sugli spalti, pronti a sostener la squadra di Fonseca.
In questa settimana la Roma si è allenata molto bene a Trigoria. Sono le prime partite della stagione quindi, molto probabilmente, difficilmente si vedrà brillantezza.
Oltre a questo c’è da registrare che molti dei nuovi giocatori acquistati non saranno in campo. Fatta eccezione per Pau Lopez, non saranno della partita Veretout, che è in lento miglioramento e Spinazzola. Il terzino si è infortunato in uno degli allenamenti svolti questa settimana ed è in rischio anche per il derby.
Chi giocherà? Al centro della difesa i favoriti, al momento, sembrano essere Fazio e Juan Jesus. Coppia di esperienza e di affidamento. Sugli esterni spazio a Florenzi, che sembra aver cominciato la nuova stagione con il giusto atteggiamento, e il sempre presente Kolarov. Sul piede di partenza, il terzino serbo ha dimostrato attaccamento alla maglia e dedizione. Nulla di nuovo insomma. Sulla mediana ci sarà spazio per Cristante e Pellegrini, una coppia che abbiamo già visto la scorsa stagione, anche se in rare occasioni.
Davanti pochi dubbi. Nella stagione del rilancio la società ha deciso di puntare forte su Edin Dzeko. Ha deciso di farlo anche mister Fonseca, visto che al fianco del bosniaco, perno dell’attacco giallorosso, ci saranno Zaniolo, Under e uno tra Perotti e Kluivert.


Rugani si, Rugani no: i dubbi di mercato da risolvere

Manca ancora qualcosa per completare la rosa della Roma. Proprio per questo Petrachi è a lavoro per regalare a Fonseca quel giocatore che può fare la differenza. I ruoli da ricoprire, secondo quanto trapela, sono due: un difensore e un centravanti che possa far rifiatare Edin Dzeko. È da settimane che la Roma sta trattando Rugani, giovane difensore della Juventus ma, sembra che ci siano stati dei ripensamenti e chissà se la situazione tornerà a sbloccarsi nuovamente.
Per quanto riguarda il centravanti, invece, da pochi giorni è uscito fuori il nome di Yaremchuk, attaccante classe 95 del Gent, sul quale però si registra anche un forte interesse da parte della Lazio. Derby capitolino in vista, anche sul mercato.
Capitolo uscite. Con Defrel in partenza, ormai destinato alla Sampdoria di Di Francesco, sulla lista dei partenti ci sono Shick, fiore mai sbocciato a Roma e Ante Coric, sul quale si registra un interesse concreto da parte dell’Almeria.

Roma-Genoa in chiave mercato potrà dire molto e sarà l’occasione per vedere chi è pronto a lottare per questa maglia.


Marco Paluzzi



Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata