In & Out

Parma Roma - In & Out

a cura di Giovanni Acone
Redazione de Il Legionario
inserita 25 giorni fa
293
0:00
633
Seconda sconfitta di fila per gli uomini di Fonseca che zoppicano anche al Tardini e incassano due reti senza segnarne alcuna. Si sente soprattutto il peso dei tanti impegni in poco tempo e a ciò si aggiunge anche la sfortuna di cogliere l’ennesimo palo stagionale che dice di no a Kolarov. La Roma soffre soprattutto gli spunti di Kulusevski e Sprocati che in condizione fisica nettamente migliore mettono a dura prova la retroguardia giallorossa. La pausa gioverà sicuramente all’11 Capitolino, favorendo i recuperi e una miglior preparazione in vista dell’ennesima settimana di fuoco di fine novembre, dove in sette giorni la Roma affronterà il Brescia in casa e subito dopo Basaksehir e Verona in trasferta.


IN

Pau Lopez

Nettamente il migliore dei suoi, tiene a galla la partita per quanto può, cercando di mettere in cassaforte almeno un punto, ma niente può sui due gol: nel primo, complice anche il tiro leggermente deviato, incassa la girata di Sprocati, coperto anche dalla presenza di Fazio nel suo campo visivo; sul secondo invece ci prova pure, ma il contropiede ducale si conclude con un missile di Cornelius, impossibile da prendere. Dimostra di poter dare sicurezze anche quando i centrali non sono proprio in giornata.


OUT

Amadou Diawara

Forse ci si aspettava qualcosa in più da lui, se da un lato è stato fermo ai box per infortunio dalla partita col Cagliari, dall’altro ha giocato solo pochi minuti nella trasferta tedesca a Mönchengladbach. Doveva mostrare maggior lucidità soprattutto nel finale, dove perde il sanguinoso pallone che innesca il 2-0 dei padroni di casa.

L’asse argentino Fazio – Pastore
Entrambi visibilmente provati dalla sfida sotto il diluvio in Europa League, non riescono quasi a realizzare nulla di positivo. Il primo sembra sempre quel decimo di secondo in ritardo rispetto al dovuto, il secondo invece sbaglia più palloni del solito, da considerare però che i entrambi hanno almeno sei partite da titolare sul groppone. L’assenza di riserve si fa sentire, ma appariranno secondo me come i più rigenerati da queste due settimane di riposo.


Giovanni Acone





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata