News
NEWS

Pallotta è entusiasta della sfida Champions contro il Barcellona

Il presidente della Roma James Pallotta è intervenuto ai microfoni di Sirius XM radio e ha parlato della supersfida di Champions contro il Barcellona.
Redazione de Il Legionario
inserita 5 mesi fa
583
7:00
294040
Queste le parole di James Pallotta alla radio newyorkese.

Sulla sfida di Champions col Barcellona:
Non sarei potuto essere più felice al momento del sorteggio, perché penso che possiamo giocarcela con tutti. Lo abbiamo fatto con il Chelsea, l'Atletico Madrid e lo Shakhtar. Sono abbastanza fiducioso che possiamo giocarcela a Barcellona. Ovviamente è una squadra incredibile con un talento incredibile, non c'è solo Leo Messi. Detto questo, da qui in avanti ogni partita è importante per qualificarsi per la Champions League, quindi non voglio che pensiamo solo al Barcellona. Tutti mi dicono che è un po' come David contro Golia, ma io non penso che i miei giocatori abbiano qualcosa in meno di quelli del Barcellona. Possono giocare contro chiunque, devono solo giocare per tutti i 90 minuti e non possiamo permettere a una squadra come il Barcellona di approfittare di eventuali errori. Penso che i ragazzi siano pronti a giocare, questa settimana dobbiamo pensare solo al Bologna.

Sullo Stadio della Roma:
E' tutto ancora in divenire. Ci sono alcune cose da finalizzare, il nostro obiettivo è quello di posare la prima pietra prima della fine dell'anno. Dovrebbe servire tra i 26 e i 28 mesi per costruire tra lo stadio e le strutture d'intrattenimento, ma è tutto ok.

Sul calciomercato:
C'è frustrazione da parte mia quando la gente dice che la Roma è un supermercato.

Su Monchi:
Gli ci è voluto un po' di tempo per ambientarsi perché, come tutti sappiamo, con i media a Roma non è così facile. Siamo stati sfortunati con alcuni infortuni, anche se Aleksandar Kolarov ha avuto un ottimo anno e Cengiz Under sta iniziando a giocare davvero bene. Abbiamo un accordo quinquennale con lui. È simile ad Alisson, la gente dice lo stesso genere di cose. Sono stato un fan di Alisson sin dal primo giorno in cui è stato con noi e sono contento che sia finalmente riuscito a dimostrare quanto è bravo, perché è stato incredibile. Penso che giocatori come Patrik Schick saranno molto utili in futuro.




Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata