Pre Match
STADIO

Napoli VS Roma - Pre match

Il match di sabato mette di fronte Napoli e Roma, impegnate ormai da un paio di anni nel contendersi il ruolo di principale sfidante della Juventus di Allegri. (di Francesco Giovannetti)
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
531
10:00
676464

La sosta per le nazionali di inizio ottobre fa ripartire il campionato col botto: il match di sabato mette infatti di fronte Napoli e Roma, impegnate ormai da un paio di anni nel contendersi il ruolo di principale sfidante della Juventus di Allegri. Diversi sono i punti in comune fra le due squadre: la ricerca del bel gioco proposto dai propri allenatori, le rose ricche di talento offensivo ma che faticano in difesa, addirittura i tecnici entrambi toscani. I padroni di casa però, a partire proprio da questo sabato, dovranno fare a meno del loro attaccante titolare Milik, arrivato in estate per sostituire Higuain e che sarà fuori dai giochi per diversi mesi a causa di un infortunio piuttosto grave rimediato con la Polonia.

La squadra di Sarri ha comunque le carte in regole per superare questa assenza grazie alla qualità del gioco messa in mostra già dalla scorsa stagione, e la mancanza del bomber polacco sarà valutabile più sul lungo periodo che in uno scontro diretto come quello di sabato. Aspettiamoci dunque un Napoli ugualmente pericoloso, pronto a giocare una grande partita e che non cambierà il suo 4-3-3 di partenza.

Il portiere titolare sarà ovviamente Reina, con la linea difensiva a quattro che dovrebbe essere confermata in blocco e vedere quindi Hysaj e Ghoulam sulle fasce, con Koulibaly ed Albiol al centro: l’unico dubbio riguarda quest’ultimo, riaggregato al gruppo solo mercoledì e che potrebbe essere sostituito da Maksimovic per non rischiare qualcosa di più grave.

A centrocampo sicuro del posto Marek Hamsik, già a segno 5 volte contro la Roma: insieme a lui Jorginho e Allan, con Zielinski che ormai propone forte la candidatura per una maglia da titolare stabilmente ma sembra sfavorito sul brasiliano.

In attacco spazio dunque a Gabbiadini, che cercherà di non far rimpiangere proprio Milik ed ha una grande chance a partire già da sabato. A completare il tridente Callejon e uno fra Mertens ed Insigne, col primo leggermente favorito ma un ballottaggio che si risolverà solo a ridosso della partita.

I precedenti

Quello di sabato sarà il 70esimo scontro fra le due formazioni al San Paolo, in quello che una volta veniva definito come derby del Sole: 31 le vittorie dei padroni di casa a fronte di 17 successi esterni e 21 pareggi. L’ultima volta che la Roma espugnò lo stadio napoletano fu nel dicembre 2011 (1-3), con il pareggio che invece risale allo scorso anno (0-0) in cui Garcia propose un atteggiamento spiccatamente difensivo riuscendo a fermare la potenza offensiva del Napoli.

Il direttore di gara sarà Daniele Orsato, assistito da Cariolato e Tonolini. Sia per la Roma che per i partenopei è la prima col fischietto veneto da quel Roma-Napoli dello scorso aprile terminato 1-0 per i giallorossi con la rete di Nainggolan allo scadere. Per Orsato e la squadra capitolina sarà il 22esimo incrocio, con un bilancio fin qui tutto sommato positivo che vede 9 vittorie, 9 pareggi e appena 3 sconfitte. Per il Napoli invece, in 24 direzioni, 9 vittorie, 7 pareggi e 8 sconfitte.

Interessante infine il dato statistico riguardantei due allenatore: per Luciano Spalletti 6 vittorie contro il Napoli a fronte di 3 pareggi e 2 sconfitte. Sarri, invece, è ancora a caccia del suo primo successo contro i colori giallorossi, avendo rimediato appena 2 pareggi e 3 sconfitte nei 5 precedenti.

Francesco Giovannetti

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata