Triplice fischio

Ludogorets Roma: RiparTIAMO

A prescindere dal risultato, la speranza è quella di non vedere prestazioni superficiali come quella contro il Ludogorets e di ritrovare quell’anima che ha accompagnato la Roma per tutta la scorsa stagione. A cura di Andrea Monaco
Redazione de Il Legionario
inserita 19 giorni fa
115
2:00
522
All’esordio in Europa League, la Roma perde per due reti a uno contro il Ludogorets in terra bulgara. Ai giallorossi non basta infatti la rete di Shomurodov, subentrato nella ripresa e tra i migliori in campo.
Il momento non è dei migliori, anche perché la Roma veniva da quattro reti prese a Udine e aveva bisogno di una reazione, la quale non è arrivata. Rispetto alla partita di campionato, la squadra di Mourinho ha mostrato maggior impegno e ha creato diverse occasioni, senza però riuscire a mettere quella cattiveria sotto porta e in mezzo al campo che ha da sempre contraddistinto le squadre dello Special One. Probabilmente, alla Roma in queste ultime due partite è mancata proprio quella, perché si può parlare di moduli, schemi e di dogmi vari, ma se in campo l’atteggiamento non è quello giusto è difficile andare lontano. Dare la colpa ai singoli non è produttivo, perché se si ragiona di squadra quando si vince, lo si deve fare anche quando si perde e soprattutto è impensabile mettere in discussione un allenatore come Mourinho dopo due partite perse. L’uomo che dopo quattordici anni ha riportato nella Capitale un trofeo europeo, al suo primo anno sulla panchina giallorossa.
Per carità, anche lui sicuramente ha delle responsabilità e l’augurio è che per le prossime partite possa prendere in considerazione l’ipotesi di cambiare alcuni interpreti, concedendo più minuti a Bove, il quale ieri è entrato bene in partita. Per carità, quest’anno la tifoseria si aspetta molto da una squadra che è più forte rispetto alla scorsa stagione, ma dividersi ora non porta a nulla, poiché la strada è ancora lunga e il tempo per fare bene c’è tutto.
Come ha detto Capitan Pellegrini, serve ricompattarsi e bisogna farlo a partire da lunedì. A prescindere dal risultato, la speranza è quella di non vedere prestazioni superficiali come quella contro il Ludogorets e di ritrovare quell’anima che ha accompagnato la Roma per tutta la scorsa stagione.


Andrea Monaco






Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

inserita 9 ore fa
ULTIMI ARTICOLI

inserita ieri
ULTIMI ARTICOLI

inserita 3 giorni fa

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata