Pre Match
APPROFONDIMENTI

Liverpool VS Roma - Pre Match

di Francesco Giovannetti
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
936
7:00
121313
Se ad inizio stagione, al momento dei sorteggi del girone, ci avessero detto che la Roma sarebbe arrivata tra le migliori 4 d’Europa, vincendo il girone davanti a Chelsea ed Atletico Madrid ed eliminando il Barcellona, probabilmente avremmo dubitato di trovarci davanti qualche persona che conoscesse il calcio europeo. Anche il più inguaribile degli ottimisti (tra cui chi scrive si annovera) faticava a pensare a uno sviluppo del genere, assolutamente fuori dagli schemi.

Eppure ora siamo arrivati qui, a soli 180 minuti da un bellissimo sogno di cui si fa fatica anche solo a scrivere il nome. Davanti c’è il Liverpool di Jurgen Klopp, una squadra dal talento offensivo evidente e che ha avuto una stagione molto simile a quella della Roma: una stagione altalenante in campionato ed un percorso netto in Champions, smentendo diversi pronostici.

Il tecnico tedesco punta forte sul 4-3-3, da sempre suo marchio di fabbrica: in porta c’è Karius, che ha scalzato ormai Mignolet nel ruolo di titolare, alternando grandi parate a momenti di poca lucidità. Nella linea difensiva a quattro spazio ad Alexander-Arnold a destra, giovane prodotto del vivaio reds e ormai giocatore di riferimento in quel ruolo. Al centro Lovren ha recuperato e farà coppia con Van Dijk, a sinistra Robertson ha ormai scavalcato Moreno nelle gerarchie.
A centrocampo la regia passa dai piedi e dalla testa di Jordan Henderson, capitano degli inglesi che ha avuto il privilegio di imparare da Steven Gerrard, non proprio un centrocampista qualsiasi: insieme a lui Oxlade-Chamberlain, re-inventato mezzala nel corso di questa stagione da Klopp stesso, e Milner, in vantaggio su Wijnaldum nell’unico ballottaggio.
Davanti dubbi non ne esistono: il tridente Salah-Firmino-Mané spaventa tutta Europa, starà a Di Francesco ed al suo staff cercare contromisure efficaci.


I precedenti

Il precedente più famoso, nonché nefasto per i giallorossi, è quello del 30 maggio 1984: le due squadra si affrontavano all’Olimpico per la finale di quella che all’epoca si chiamava ancora Coppa dei Campioni e i reds si imposero ai rigori dopo l’1-1 finale (reti di Neal e Pruzzo). I precedenti con gli inglesi annoverano poi altre quattro sfide, due negli Ottavi di Coppa UEFA (2000/01) e due nella fase a gironi della Champions (2001/02): una sola vittoria per i giallorossi (0-1 ad Anfield il 22 febbraio 2001), poi un pareggio e due sconfitte.

Il direttore di gara sarà Felix Byrch, con Borsch e Lupp come assistenti: un solo precedente con la Roma, che il 25 novembre 2014 pareggiò 1-1 a Mosca contro il CSKA subendo il pareggio di Berezutskiy nel finale dopo la rete di Totti. Il Liverpool invece ha un precedente decisamente fresco, il 3-0 con cui ha liquidato il City nell’andata dei quarti: in totale 4 precedenti con l’avvocato tedesco con 2 vittorie, 1 pareggio ed una sconfitta.


Francesco Giovannetti


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata