Pagelle
APPROFONDIMENTI

Lione VS Roma - Le pagelle (con video)

Nel primo tempo sembrava di rivedere la vera Roma di quest'anno, nella della ripresa, però, è tra le più inguardabili degli ultimi anni (di Emanuele Grilli)
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
882
10:00
181414
ALISSON 6.5: Un voto cosi alto per un portiere che prende 4 gol è veramente inusuale, ma chi ha visto la partita di ieri sa quante parate ha dovuto fare per limitare i gol dei padroni di casa. Sicuramente il meno colpevole dei tanti gol presi in casa giallorossa.

MANOLAS 5: Inizia con la discreta dose di grinta e sicurezza, e fino al primo tempo controlla bene le avanzate dei padroni di casa. Nel secondo tempo però va in confusione come tutto il reparto, diventando uno dei colpevoli dei 3 gol presi in soli 45 minuti.





FAZIO 5.5: Nel primo tempo è tra i più grintosi ed efficaci, ed è l'autore del colpo di testa che porta al gol del provvisorio 2-1. Nella ripresa però cala vertiginosamente, facendosi sbeffeggiare di continuo dai veloci attaccanti francesi.

JUAN JESUS 5.5: Prova spesso e volentieri il lancio in avanti alla ricerca di sponde degli attaccanti giallorossi, contenendo allo stesso tempo le sortite offensive del velocissimo Ghezzal. Tutto questo però fino alla fine del primo tempo, perchè nella ripresa verrà anche lui inghiottito dal calo generale di tutta la squadra.

B. PERES 5: Deve ancora migliorare tantissimo nei cross e soprattutto nei ripiegamenti difensivi, visto che nel secondo tempo la sua fascia è rimasta molto spesso vuota e di proprietà assoluta dei padroni di casa. Non riesce a dare una svolta ad una stagione fin qui ben sotto le aspettative.

DE ROSSI 5.5:
Fornisce il cross perfetto per il gol del provvisorio 2-1, calando però vistosamente nella ripresa a causa di una condizione fisica non eccezionale. Purtroppo la mancanza di riserve comincia a farsi sentire sempre di più.

STROOTMAN 4.5: Lento, impacciato e terribilmente falloso, non riesce a fornire neanche un assist decisivo ed arriva sempre in ritardo sulla palla. Con la crescita del pressing dei padroni di casa va in netta confusione e non riesce più a riprendere il pallino del gioco in mano.

EMERSON 6: Spinge con tanta grinta e caparbietà andando anche vicino al gol con un tiro potente nella ripresa. Insieme ad Alisson e Salah è sicuramente tra i meno disastrosi della squadra, anche se abbiamo visto da lui sicuramente prestazioni migliori.

NAINGGOLAN 5.5: Nel primo tempo è in assoluto tra i migliori in campo, grazie ad una gestione palla eccellente e alla solita caparbietà alla quale ci ha sempre abituato. Nella ripresa però comincia a sentire la fatica dei tanti minuti giocati, sbagliando tanti passaggi e facendosi anticipare sempre dai padroni di casa.

SALAH 6: Approfitta perfettamente dello scivolone di Diakhabi per segnare abilmente il gol del provvisorio 1-1. Corre come un forsennato per tutta la durata della partita, mettendo più volte in difficoltà la mediocre difesa dei padroni di casa. Con l'ingresso di Jallet però l'egiziano non riesce più a trovare i giusti spazi, ma nel complesso la sua prestazione rimane sufficiente.

DZEKO 4.5: Inizia con il solito spirito di sacrificio spostandosi senza problemi sulla linea dei centrocampisti e sulla fascia al posto di Salah. Al netto delle occasioni avute però la sua prestazione non si può considerare sufficiente, visto che sbaglia tante occasioni e non riesce mai a far sentire la sua presenza in mezzo all'area di rigore.

SOSTITUZIONI:

PAREDES sv:
Entra a dieci minuti dalla fine senza riuscire a risultare decisivo in qualche modo.

PEROTTI sv: Entra in campo troppo tardi e non crea nessun pericolo in zona offensiva.

EL SHAARAWY sv: Fossi stato al posto suo mi sarei rifiutato di entrare in campo.

SPALLETTI 4: E' senza dubbio tra i principali colpevoli della disfatta di ieri sera. La formazione iniziale è nel complesso giusta ed obbligata, ma la scelta di fare il primo cambio a dieci minuti dalla fine, con la squadra in palese affanno, è a dir poco discutibile. Oltretutto gli stessi cambi destano qualche perplessità, segno di uno stato di confusione veramente preoccupante.

VOTO DI SQUADRA 5: Un voto che è la media del 6 nel primo tempo e il 4 nel secondo, faccie opposte di una partita in chiaro scuro. Nel primo tempo sembrava di rivedere la vera Roma di quest'anno, fatta di tanti passaggi precisi e di una sicurezza complessiva di ogni reparto. La Roma della ripresa però è tra le più inguardabili degli ultimi anni, confusionaria e terribilmente in difficoltà contro chiunque. Purtroppo siamo entrati in un tunnel di sconfitte e brutte prestazioni, speriamo di uscirne presto per salvare il possibile di questa stagione di alti e bassi.

Emanuele Grilli

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata