La Sfera dei Capricci

La Sfera dei Capricci: Un portoghese in più

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
937
3:00
191414
O Capricciosa Eupalla,
del calcio Diva e Musa:
di luce rossa e gialla
Tu brilli circonfusa…


Ero già convinto, prima ancora di vederlo in campo. Dopo il suo esordio contro il Cagliari, sono ancora più convinto: Sergio Oliveira va riscattato. È un giocatore davvero completo: sa vedere il gioco, passa veloce e preciso, recupera palloni, si muove con intelligenza anche senza palla, è freddo e lucido, e infine possiede la determinazione necessaria per le gare ad alta intensità agonistica (nel finale contro i sardi, pur colpito duro, ha rassicurato Mou ed è restato in campo per difendere il vantaggio).
Ecco sei endecasillabi in rime baciate.


Sergio Oliveira, gran centrocampista:
con la Roma fu amore a prima vista.
Se, come spero, Pinto non è matto…
sta lavorando già per il riscatto!
E dopo Rui Patricio e dopo Mou…
adesso abbiamo un portoghese in più.

*

Roma Cagliari 1-0

I soliti errori sotto porta hanno lasciato in bilico il risultato fino all’ultimo secondo. Ma la Roma ha giocato bene e lottato con grande determinazione. Splendida la gara dell’esordiente Sergio Oliveira (secondo il sottoscritto, il migliore in campo), ma confortanti anche le prestazioni di “Miki” e di Kumbulla. Hanno un po’ deluso (almeno ai miei occhi) Afena-Gyan, Shomurodov e Viña. Mentre Abraham ha alternato goffe imprecisioni a grandi giocate (si veda il suo assist in profondità per l’uzbeco). Peccato per l’infortunio a Pellegrini (speriamo di recuperarlo durante la sosta, dopo la gara di Coppa Italia contro il Lecce e la trasferta di campionato ad Empoli).

Cantata forse non sarà dai bardi
la gara della Roma contro i sardi…
Ma fu vittoria, e alfine sono giunti
gli strameritatissimi tre punti.
In classifica siamo ancora giù…
ma adesso abbiamo un portoghese in più!

*

Gli anagrammi della settimana

1.
Oliveira, all’esordio assoluto con la maglia giallorossa, è stato forse il migliore in campo. Tra l’altro ha provocato (e poi trasformato) il rigore decisivo. Dunque si merita un’iperbolica onomanzia celebrativa.


Sergio Oliveira
→ Veri eroi: sia gol!

2.
Vi propongo anche una variante che utilizza il nome completo del nostro “portoghese in più”:


Sergio Miguel Relvas de Oliveira
→«Sì, egli vale! - grido - E lui serve Roma!»


Franco Costantini






Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata