La Sfera dei Capricci

La sfera dei capricci: Non fate l'onda!

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
1103
10:00
161212
O Sfera che Sublime
del calcio crei l’idioma…
ispirami due rime
(e sempre Daje Roma!)




Beh, occorre mantenere la calma. Nella situazione in cui siamo, “agitarsi” è sconveniente. Per dirla in endecasillabi metaforici:

Immerso nella merda fino al mento,
nella bolgia infernale nauseabonda,
quel dannato proruppe in un lamento:
«Non fate l’onda! No! Non fate l’onda!».

*

Atalanta Roma 3-3

Sia pure con tanta buona sorte, i giallorossi si erano portati sullo 0-3. Una squadra ambiziosa e di carattere, a quel punto, avrebbe dovuto gestire la gara con grande facilità.
Per questa Roma bipolare, però, il peggio non ha confini. Anzi, è solo grazie ad ulteriori ondate di fortuna che a Bergamo non s’è perso. E non mi riferisco solo al rigore sbagliato da Zapata; ecco un po’ di dati numerici:
Tiri: Atalanta 23, Roma 8;
Possesso palla: Atalanta 64%, Roma 36 %;
Corner: Atalanta 9, Roma 2;
Cross: Atalanta 33, Roma 4;
Falli fatti: Atalanta 7, Roma 15.

Insomma, siamo stati schiacciati. A giudicare da questa prestazione, in campionato meriteremmo al massimo il dodicesimo posto; Karsdorp e Marcano meriterebbero di giocare tra i dilettanti; Nzonzi tra le vecchie glorie.
Per descrivere l’essenza della partita, sono sufficienti quattro ottonari:


Atalanta tanta tanta
(fino al fondo dei “novanta”);
Roma invece poca poca
(va in affanno e più non gioca).

*

Fiorentina Roma 7-1


Appena ho visto Pastore titolare, ho realizzato che avremmo perso. Ma, certo, non pensavo a una tale debacle. A fine partita, a caldo, ho composto una strepitosa imprecazione in distico. La riporto qui, avendo cura di censurarne i lemmi troppo osé, e le locuzioni in odore di blasfemia.

… ….. … …… .. …… ….,
.. …….. … … ….. ……!

*

L’anagramma della settimana

Nella Coppa Italia, Fiorentina-Roma sette a uno…
--->
Un coro: «Aó! Pena infinita. E Pallotta se la merita»

*

Sfottonari

La Juve esce dalla Coppa Italia per mano dell’Atalanta (3-0!), e per il sottoscritto è impossibile rinunciare all’occasione di sfotterla.
La seguente quartina, inutile precisarlo, non contiene alcuna accusa: è solo un’iperbolica presa in giro, una boutade, una “licenza poetica” del verseggiatore.


Se la Juve è apparsa stanca,
è sol colpa della banca:
ritardò (nello specifico)
per quell’arbitro il bonifico…


Franco Costantini



Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata