La Sfera dei Capricci

La Sfera dei Capricci: Nel lotto delle otto

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 7 mesi fa
1300
10:00
323131
O Musa Pedatoria,
o Sfera dei Capricci:
raccontaci una storia,
del grande calcio dicci…



Ebbene sì: siamo tra le prime OTTO squadre d’Europa.

«Tre settimane orsono ero depresso
(m’avéan Shakhtàr e Milan messo sotto):
ma un tifoso felice sono adesso,
ché nel lotto dell’otto in Champions lotto…»

*

Napoli Roma 2-4

Dzeko sembrava quello del Wolfsburg, tutti i giallorossi erano spietati in attacco come non mai, e quasi non credevo ai miei occhi, quasi non riconoscevo la mia squadra: soltanto Alisson sembrava quello di sempre (cioè un fenomeno).
La vittoria (inaspettata) mi ha reso felice. Ma poi, ripensandoci, ho colto il suo retrogusto amaro: «abbiamo dato una mano ai gobbi, dannazione»…
Riflettendo ulteriormente, però, ho avuta conferma della “assoluta superiorità etica” del tifo giallorosso. La Juve è squadra (giustamente) odiatissima: ma tra i tifosi sugli spalti, quando Insigne portò in vantaggio il Napoli, non ho visto striscioni con la scritta “Oh, nooo”; e, soprattutto, nessun tifoso - prima della gara - ha fatto pressioni sui Lupi affinché “si scansassero” (cfr. Lazio Inter 0-2, del 2 maggio 2010).
Su chat e forum giallorossi, stessa musica: qualcuno ha avvertito il mio stesso “retrogusto amaro”, nella dolcezza della vittoria; ma nessuno si è mai sognato di tifare “contro la Juve” anziché “per la Roma”.


Da Aristotele a Croce, sempre l’etica
ha definito il Giusto e l’Immorale,
ossia - con una formula sintetica -
il Romanista puro… ed il Laziale.

*

Roma Torino 3-0

Nel primo tempo, la Roma è restata a galla solo per merito del portiere, autore delle consuete prodezze tra i pali (la parata su Falque, in particolare, è stata miracolosa). È Alisson, ai miei occhi, l’eroe della partita.

Fu bella la ripresa coi granata,
ma il primo tempo è stato tra i peggiôr:
ci diede il Toro più d’un’incornata,
ed Alisson… fu vero “matadòr”.

*

Roma Shakhtar 1-0

Siamo ai quarti di Champions! Non solo la Roma, ma anche l’Aeroplanino… Per dirla in endecasillabi:

La smorfia di tensione sul mio viso…
al gol di Dzeko si mutò in sorriso.
Ed il sorriso trasmutòssi in ghigno
poi che Montella eliminò “Murigno”…


Franco Costantini


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata