La Sfera dei Capricci

La Sfera dei Capricci: Di due gioie sono sazio

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
666
3:00
1055
O Musa Pedatoria,
o Sfera dei Capricci:
raccontaci una storia,
e «Daje Roma!» dicci…


[Se il titolo vi sembra strano, abbiate pazienza. Quando arriverete al paragrafetto giusto, lo capirete appieno… ]

Dopo il Mondiale, è ripartito il campionato. E i giallorossi ripartivano da un “claustrofobico” settimo posto in classifica: per mantenere intatte le speranze di raggiungere la zona Champions, vincere col Bologna era praticamente obbligatorio. La Roma ci è riuscita, e ora ha raggiunto la Lazio in quinta posizione, staccando di due punti l’Atalanta (frenata dallo Spezia).
Il prossimo impegno sarà davvero duro, sia dal punto di vista tecnico… sia da quello “politico”.


Impegni faticosi si profìlan
(ci attende la trasferta con il Milan).
Però, chi di passion per Roma brucia…
non perde mai (né perde la fiducia).

***

Roma - Bologna 1-0

La partita è stata quella tipica della Roma di Mou. Al gioco tutt’altro che esaltante, hanno fatto da contraltare la grinta e la compattezza di tutta la squadra (con il solito Smalling sugli scudi, e con il positivo esordio da titolare del giovanissimo Tahirovic).
L’episodio decisivo è proprio all’inizio della gara: Dybala si procura un rigore, e Pellegrini lo trasforma.
Nel finale, un poco di sofferenza. Specie in una delle ultimissime azioni, in pieno recupero: e qui Abraham, con splendida elevazione sulla linea di porta, impedisce di testa il possibile pareggio del Bologna. In attacco, il nostro Tammy continua a latitare; ma quel salvataggio difensivo vale da solo un buon voto in pagella.
Ecco - in sette settenari - una “sintesi poetica” della partita.


La gara sembra dura,
ma già il rigore impelle
(Dybala lo procura,
e lo trasforma “Pelle”).
Poi Tammy, alla chiusura,
da “difensore” eccelle:
e passa la paura.

***

(Sf)ottonari

Mentre la Roma batteva il Bologna, i “cuggini” - in vantaggio con Immobile - si facevano rimontare dai giallorossi del Lecce, perdendo infine per 2-1. In un simile frangente, un allegro disticuccio in ottonari mi sembra quasi obbligatorio…

Vince Roma e perde Lazio?
Di due gioie sono sazio!

*

L’anagramma della settimana

Nella scorsa puntata, avevo fatto un anagramma contenente un pronostico (Yes, io per la sfida contro il Bologna… → il pronostico lo fo: «Dybala, segnerai!»). Personalmente, considero il pronostico pienamente realizzato! Dybala non ha segnato gol, è vero, ma ha comunque “SEGNATO” la partita, procurando il rigore decisivo. Ecco, a posteriori, un altro anagrammuccio sulla gara:

Vincere col Bologna? E sia!
→ (Ecco! Là ve n’era il bisogno!)


Franco Costantini




Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata