Pagelle
APPROFONDIMENTI

Juventus Roma - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 4 mesi fa
448
10:00
252222
ALISSON 7: Una delle poche note positive di un altra partita negativa in terra bianconera. Cerca di mettere una pezza dove può, salvando sulla prima conclusione di Benatia e su un tiro incredibile di Pjanic. Szczesny ha fatto la sua bella figura, ma lui non ha certo demeritato.

FLORENZI 6: Nei primi minuti soffre l'enorme differenza fisica con Mandzukic, che lo sovrasta spesso impedendogli la giocata. Nella ripresa con la crescita graduale della squadra decide di prendere coraggio, prendendo anche una traversa sfortunata che avrebbe potuto cambiare la partita.

MANOLAS 6: Senza dubbio il migliore del reparto difensivo, nonostante le tante occasioni che la Juve ha avuto per chiudere la partita. Non si fa intimorire da nessuno e riesce in più occasioni a trovare il giusto anticipo sul pipita Higuain, dimostrando comunque di aver fatto tutto il possibile per la squadra.

FAZIO 5: Nonostante il fisico maggiore rispetto ai propri avversari non riesce a difendere ordinatamente, facendosi sovrastare sul gol dell'1-0 e non dando la solita sicurezza al suo reparto. Peccato.





KOLAROV 5: Come era prevedibile ha un grande bisogno di tirare il fiato, visto che era stato preso come soluzione temporanea e invece per quattro mesi ha giocato praticamente da solo. Prova qualche tiro su punizione ma senza successo, mentre in fase di spinta appare anche lui troppo timoroso e poco concreto.

DE ROSSI 5.5: Inizia con un brutto giallo dopo pochi minuti, e successivamente viene graziato dall'arbitro per un fallo di mano ritenuto per fortuna non punibile col rosso. Per il resto gioca una partita appena sufficiente, facendo il giusto collante tra difesa e centrocampo ma senza mai trovare lo spunto decisivo.

STROOTMAN 5: Grande passo indietro rispetto alle ultime buone prestazioni. Tocca pochissimi palloni e in nessuno di essi riesce a mettere la grinta che lo ha sempre contraddistinto. Timoroso, impacciato, senza verve, difetti che non possono e non devono rispecchiarlo.

NAINGGOLAN 6: Viene fin da subito beccato dai tifosi bianconeri visto l'evidente astio che ha ampiamente confermato lui stesso, ma in campo non riesce a vendicarsi in modo adeguato. Riesce sì a dare una mano alla squadra con alcuni buoni recuperi e belle cavalcate, ma senza dare l'apporto decisivo per un risultato positivo. Stanchezza o posizione errata?

PEROTTI 5.5: Tanto fumo e poco arrosto, cosi si può riassumere la sua partita. Inizia con una bella cavalcata e un bell'assist per El Shaarawy, ma col passare dei minuti perde fiducia e non riesce quasi mai a saltare il proprio avversario.

DZEKO 5: L'insufficienza ci sta perchè a parte un tiro alto non è riuscito mai a impensierire la porta di Szczesny, ma è innegabile che in mezzo all'area sembra un poveraccio senza alcun supporto dei propri compagni. Personalmente credo che un cambio di modulo sia l'unico modo per dargli un giusto supporto, altrimenti sarà durà rivederlo decisivo come un tempo.

EL SHAARAWY 5.5: L'impegno messo in campo è stato senza dubbio lodevole, ma anche nel suo caso parliamo di poca concretezza sottoporta. Uno dei pochi tiri verso lo specchio porta la sua firma, anche se è più un passaggio al portiere che altro.

SCHICK 5: E' innegabile che dal suo ingresso in poi la squadra sia cresciuta molto dal punto di vista offensivo, d'altro canto non si può negare che il suo errore rimarrà impresso nelle nostre menti per tanto e tanto tempo ancora. Un indigestione ancor prima del cenone di natale.

PELLEGRINI 6: Entra per dare supporto a centrocampo e riesce bene nel suo intento, proponendosi anche in avanti con alcuni passaggi molto interessanti.

C.UNDER sv: Gioca troppo poco per prendere un voto, ma entra in campo con il piglio di chi vuole cambiare veramente la partita. Un buon segnale per le prossime partite.


DI FRANCESCO 5.5: Dopo Luis Enrique, Zeman, Garcia e Spalletti anche lui lascia punti allo Juventus Stadium, con un gioco che per metà partita ha rispecchiato in negativo i precedenti. Nella ripresa la squadra è cresciuta e ha creato più occasioni, ma la sensazione è che alcuni giocatori chiave siano costretti a giocare in posizioni non loro, come i vari Nainggolan e Schick. A livello di minutaggio finora si è dimostrato un allenatore bravo a far girare tutti allo stesso modo, adesso deve capire bene come posizionarli nel giusto modo.


VOTO DI SQUADRA 5.5: Non si può pretendere di pareggiare o vincere se si giocano realmente gli ultimi 25 minuti. Per gran parte della partita l'impressione è stata quella di vedere una squadra impaurita come da anni capita in questo stadio, senza la giusta cattiveria che serve per portare dei punti a casa. Un vero peccato, noi tifosi giallorossi non ce lo meritiamo.


Emanuele Grilli


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata