In & Out
LIVE

In&Out Roma-Cagliari: 20 volte Edin!

La Roma batte il Cagliari per 1-0 nel posticipo della 21esima giornata di Serie A, mantenendo il Napoli alle dovute distanze e non perdendo terreno nei confronti della Juventus. (di Alessandro Tagliaboschi)
Redazione de Il Legionario
inserita 10 mesi fa
835
7:00
231818
Per la squadra giallorossa è la tredicesima vittoria consecutiva interna in campionato, eguagliando così il record del 1930 quando la casa delle partite casalinghe era Campo Testaccio. L’importanza di aver conquistato i tre punti è direttamente proporzionale alla difficoltà della partita, con i sardi venuti all’Olimpico con le idee chiare, voglia di fare risultato e oggettivamente ben messi in campo. I ragazzi di Spalletti invece, scendono sul terreno di gioco per fare la partita, trovare la vittoria ad ogni costo, proprio come un ossessione, quella di cui parlava il mister in conferenza stampa. Dopo un primo tempo in cui la Roma crea una gran mole di gioco e opportunità per andare in rete senza successo, a risolvere la partita nella seconda frazione è il solito Edin Dzeko.
Per il bosniaco è il gol numero 14 in questo campionato, ventesimo stagionale, numeri che servono a mettere a tacere chiunque lo aspetti al varco per criticarlo dopo una giornata negativa.
Edin è sempre più decisivo per questa Roma, che con il passare del tempo non può più fare a meno del suo “gigante buono”. La traversa gli toglie la gioia della doppietta, ma è senza dubbio il migliore in campo di ieri.

Con il passare delle settimane, sembra ormai impensabile una difesa senza il “Comandante” Federico Fazio. La partita del centrale argentino è assolutamente perfetta sotto ogni punto di vista, rimediando anche agli errori dei compagni, compreso un Manolas apparso in leggero calo. Continua ad essere l’acquisto migliore del calciomercato estivo. Insuperabile.

Il resto della squadra, rende nella media, risentendo probabilmente anche della stanchezza dovuta all’impegno infrasettimanale in Coppa Italia con la Sampdoria. Fondamentale aver tenuto la porta inviolata anche in questa gara, stavolta però con Szczęsny che non è stato costretto a fare gli straordinari, anzi il portiere polacco ha concluso la partita senza esser stato mai chiamato in causa. L’unica nota dolente della serata è Bruno Peres. Il laterale brasiliano ancora è un lontano parente del calciatore apprezzato a Torino, sbaglia molte giocate, spesso sembra confuso e fuori luogo, difficilmente mette in difficoltà con la sua velocità la retroguardia del Cagliari. Da rivedere, lo aspettiamo perché questo non può essere il vero Peres.

Adesso viene il bello. Trasferta a Marassi di nuovo contro la Samp e “big match” all’Olimpico che vedrà avversaria la Fiorentina. Sarà un crocevia di vitale importanza per questa stagione, che la Roma dovrà affrontare con la concentrazione, la fame e la voglia di agguantare il risultato che ha mostrato in queste ultime giornate. Fateci sognare, FORZA ROMA!

Alessandro Tagliaboschi




Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata