Triplice fischio

In Champions la Roma bella m'appare...

Redazione de Il Legionario
inserita 6 giorni fa
59
5:00
411
Formazioni.
CSKA Mosca 4-3-2-1: Akinfeev - Fernandes, Rodrigo, Magnusson, Nababkin - Bijol, Akhmetov, Oblyakov - Vlasic, Sigurdsson - Chalov.
Roma 4-2-3-1: Olsen - Santon, Manolas, Fazio, Kolarov - Cristante, Nzonzi - Florenzi, Pellegrini, Kluivert - Dzeko.

La Roma indossa l’abito della Champions e si porta subito in vantaggio al 4° minuto con un bel colpo di testa di Manolas: stacco imperioso del greco per l’1-0 giallorosso. Pochi minuti dopo fallo durissimo di Fernandes su Kolarov, ma è il giocatore del CSKA ad avere la peggio e a dover uscire in barella; al suo posto entra Shchenikov. I russi cercano di reagire, ma non riescono a creare grandi pericoli. Al 26°, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Bijol ci prova di testa, ma la palla è centrale, Olsen è attento e para senza problemi. Tre minuti più tardi bellissima azione della Roma con Florenzi che ruba palla e serve Kluiver, l’olandese chiude il triangolo con il terzino che a tu per tu con Akinfeev inciampa e non riesce a calciare. Al 31° ci prova Kolarov con una punizione delle sue, ma il tiro viene respinto dal portiere russo, sulla ribattuta Dzeko, da posizione defilata, calcia alto. Al 40° doppia occasione per il CSKA prima con Oblyakov sul quale si immola Manolas, poi sulla ribattuta Schennikov colpisce malamente di testa. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo con la Roma in vantaggio per 1-0.

Il secondo tempo inizia con una ghiotta occasione per Dzeko lanciato da un ispirato Kluivert, il bosniaco all’interno dell’area mira all’angolino, ma il tiro viene ribattuto da Rodrigo. Gol mangiato gol subito, dopo pochi minuti, infatti, il CSKA trova il pareggio con il giovane Sigurdsson. Al 56° brutto fallo di Magnusson su Kluiver che si involava verso la porta, è il secondo giallo per il difensore che deve lasciare il terreno di gioco. La Roma approfitta subito della superiorità numerica e si riporta in vantaggio dopo solo tre minuti con Pellegrini, il centrocampista sfrutta un tiro sbilenco di Cristante che si trasforma in assist e insacca alle spalle di Akinfeev. Al 67° calcio di punizione di Pellegrini per Fazio che colpisce di testa, la palla finisce di pochissimo fuori. Al 70° prima sostituzione per la Roma, Kluivert lascia il campo, al suo posto entra Under. Al 78° bell’azione personale di Oblyakov che si libera dei difensori giallorossi, ma calcia troppo debolmente e centrale. Al minuto 82 entra Zaniolo per Pellegrini, dopo due minuti il giovane centrocampista va vicino al gol. A due minuti dalla fine entra Juan Jesus al posto di Florenzi. Dopo 4 minuti di recupero termina il match con il risultato di 2-1 per la Roma.

Buona gara dei giallorossi, che confermano di avere un’altra faccia, molto più bella e cinica, in Champions.


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata