In & Out
STADIO

In & Out Sassuolo Roma: forza Ale!

Dopo un primo tempo difficile che la Roma chiude in svantaggio per 1-0 con il gol di Paolo Cannavaro, la Roma reagisce alla grande nel secondo tempo portando a casa la vittoria espugnando il Mapei Stadium per 1-3. (di Alessandro Tagliaboschi)
Redazione de Il Legionario
inserita un anno fa
682
9:00
414040
E’ un’altra vittoria nel segno di Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco è autore di una doppietta fondamentale, prima sfruttando sapientemente e con classe un grande assist di Salah (l’intesa tra i due migliora di partita in partita), poi procurandosi e realizzando con freddezza glaciale un calcio di rigore. Tutto quello che l’anno scorso per Edin sembrava difficilissimo, in questa annata riesce con una facilità disarmante ed è proprio questo il centravanti che la piazza romana aspettava sin dallo scorso anno. Ti scusiamo per il ritardo, ma ora non smettere più.

Altra grande prova anche di Federico Fazio. Il centrale difensivo argentino arrivato dal Tottenham in punta di piedi e tra lo scetticismo generale inizia finalmente a convincere tutti. Stazza fisica, dominante sugli scontri aerei, abile nell’impostare il gioco, proprio quel tipo di difensore di cui la Roma aveva bisogno. Con Manolas formano una coppia sempre più assortita e affiatata. Tra i migliori della gara impossibile non citare un altro argentino: Leandro Paredes. Entra in campo e la palla viaggia 3 o 4 volte più velocemente e non a caso al suo ingresso in campo la Roma passa da una situazione di pareggio, al vantaggio e poi al chiudere definitivamente i discorsi con il gol dell’1-3. Il giovane regista sembra entrare sempre più fluidamente nei schemi della Roma spallettiana e siamo sicuri che conquisterà sempre più minutaggio fino a diventare una pedina fondamentale di questa squadra.

E’ difficile criticare una squadra che è capace di un filotto di 4 vittorie consecutive ma è impossibile non rimarcare alcuni aspetti carenti della squadra. Innanzitutto, Palmieri palesa evidenti limiti in fase difensiva, specialmente se davanti a sé trova un cliente scomodo come Politano; fondamentale in questo caso l’aiuto di El Shaarawy spesso a raddoppiare la marcatura sul giovane “canterano” romanista. Strootman ancora non è al 100% dopo l’infortunio procuratosi in nazionale, il calciatore olandese è apparso lento, appesantito e a volte privo di idee con la palla tra i piedi. Evidente come anche Radja Nainggolan non sia ancora al top della forma, anche se ieri ha evidenziato buoni progressi ed ha concluso la sua gara anche con il primo gol stagionale.

La vera nota dolente della gara è senza dubbio l’infortunio di Florenzi: rottura del crociato 4 mesi fuori. Non si può che fare i più grandi auguri di pronta guarigione ad Ale, certi che ritornerà più forte e determinato di prima. Daje Ale!

Menzione speciale al settore ospiti che ha rappresentato una spinta continua per 90 minuti alla squadra giallorossa; ieri si è capito ancor di più quanto l’assenza della curva incida sul clima delle partite in casa, con un tifo come quello di ieri sera la squadra tra le mura amiche sarebbe sicuramente ancora più forte.

A lunedì sperando di commentare un altro trionfo a tinte giallorosse. FORZA ROMA!

Alessandro Tagliaboschi



Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata