Triplice fischio
NEWS

I giallorossi si spengono sul più bello: Lazio Roma 2-0.

Pesante sconfitta per gli uomini di Spalletti, al ritorno sarà complicato ma non impossibile.
Redazione de Il Legionario
inserita 5 mesi fa
1733
7:00
191313

La Roma scende in campo con il consolidato modulo 3-4-2-1 e con la formazione migliore. Tra i titolarissimi riposa solo De Rossi, al suo posto Paredes.

Al primo minuto la squadra di Spalletti si rende subito pericolosa con Strootman che trova Dzeko in area, il tiro del bosniaco viene però deviato in angolo. All’8° minuto ancora Strootman lancia benissimo Salah che con la sua corsa supera i difensori biancocelesti, ma in area viene anticipato di un soffio da Strakosha. Al 14° sugli sviluppi di un calcio d’angolo Manolas, in mischia, non riesce a battere verso la rete, pochi secondi dopo è l’altro difensore giallorosso, Fazio, a rendersi pericoloso con un colpo di testa in area che però risulta troppo centrale. Al 18° bellissimo traversone di Nainggolan per Dzeko anticipato sul più bello da De Vrij. Al 21° arriva la prima occasione per la Lazio con Milinkovic Savic che svetta di testa, ma Alisson para. Al 24° ci prova Nainggolan che si libera bene di un paio di difensori biancocelesti, ma il tiro è debole. Al minuto 25 gran tiro di Immobile, ma Alisson è attento; l’attaccante ci riprova al 27°, ma questa volta il tiro è alto. Al 30° arriva il vantaggio della Lazio con Milinkovic Savic su assist di Felipe Anderson. La Roma reagisce subito con Dzeko che sfugge alla marcatura di De Vrij, ma il suo colpo di testa non è preciso e finisce alto sulla traversa. La Roma insiste, al 35° grande giocata di Emerson Palmieri che imbecca Salah in area, l’egiziano cerca di colpire di sinistro, ma cicca il pallone; due minuti dopo ancora un’occasione per la Roma con Dzeko che colpisce però male di stinco e la palla finisce fuori. Ci prova anche Fazio al 41° con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione che finisce però alto. La marcatura stretta dei biancocelesti impedisce alla Roma il palleggio, la caratteristica principale degli uomini di Spalletti non riesce a venir fuori. Nonostante ciò i giallorossi hanno avuto alcune buone occasioni ma non sono riusciti a sfruttarle. Il primo tempo finisce 1-0.

Il secondo tempo comincia sulla falsa riga del primo, al 50° gran tiro di Felipe Anderson che finisce di poco fuori. Ancora Lazio al 59° con un gran tiro di Parolo che finisce di poco fuori. Un minuto dopo si sveglia la Roma con Salah che con un gran tiro colpisce il palo. Al 63° entra Perotti al posto di Paredes con Nainggolan che quindi scala a centrocampo affianco a Strootman. Al 66° Rudiger, con un gran lancio, trova Dzeko in area che si libera bene dei difensori, ma impatta ancora una volta male la palla. Al 69° entra El Shaarawy al posto di Salah, ma è ancora la Lazio a spingere. Al 78° grande azione in contropiede di Keita che supera Manolas e regala un assist perfetto ad Immobile che non deve far altro che spingere la palla in rete. Raddoppio della Lazio. Spalletti a 5 minuti dalla fine fa entrare anche Totti, ma non si accende la luce, la Roma si spegne sul più bello, il ritorno ad aprile sarà molto complicato ma non impossibile.

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata