Pagelle
APPROFONDIMENTI

Frosinone Roma 2-3 - Le pagelle (con video)

di Emanuele Grilli
Redazione de Il Legionario
inserita 9 mesi fa
289
10:00
161717
OLSEN 5: Non fai neanche in tempo ad abituarti a qualche bella parata che subito ritorna alle sue solite prestazioni, con una papera indecente sul gol dell' 1-0 giustificata solo in parte dal forte vento della serata. Nella ripresa si riscatta parzialmente, ma per forza di cose non può certo bastare.

SANTON 5.5: Prestazione poco entusiasmante per il terzino ex Inter, che torna titolare dopo la sconfitta con la Juve e riesce ad alternare buoni passaggi in avanti a disattenzioni difensive da matita rossa. Dopo le belle prove iniziali, si conferma il Davide Santon visto negli ultimi anni.

MANOLAS 6: Per capire la sua importanza all'interno della rosa giallorossa basta vedere gli ultimi minuti di gara con Fazio al suo posto. Cerca di mettere una pezza dappertutto e proprio per colpa di un intervento esce in barella tra la preoccupazione generale. Speriamo bene...

MARCANO 5.5:
Considerando il suo essere Ivan Marcano non ha giocato neanche una bruttissima partita, anche se collabora in negativo con tutta la difesa in occasione del ridicolo 2-2 dei padroni di casa. La speranza è che ritrovi fiducia in se stesso e costanza, visto il probabile stop del compagno Manolas.

KOLAROV 5.5: Non gli do un 5 pieno solo per qualche discesa sulla fascia pericolosa e un impegno costante fino all'ultimo secondo di gioco, ma per il resto è riuscito veramente a sbagliare di tutto. Passaggi per i compagni, cross in area e marcature, decisamente un passo indietro rispetto alle recenti buone prestazioni.





DE ROSSI 6: Se non avesse trovato il lancio geniale nel finale lo avrei considerato tranquillamente il peggiore in campo di tutta la squadra. Sbaglia ogni passaggio per i compagni, mostrando una condizione fisica precaria e una disattenzione continua non da lui.

NZONZI 4.5: Finora sono sempre stato uno dei pochi a difenderlo a spada tratta, ma non posso non dire che la prestazione di ieri è stata semplicemente disastrosa. Collabora con De Rossi e Olsen sull'1-0 di Ciano, mostrando nei minuti seguenti una lentezza spropositata in ogni giocata. Giornata no.

EL SHAARAWY 7: Finora si può considerare senza dubbio la sua migliore stagione con la maglia giallorossa. Capocannoniere in campionato, tante buone giocate e un assist meraviglioso per il gol nel finale di Dzeko, che salva una partita decisamente poco altisonante.

PELLEGRINI 7: Grinta, costanza e caparbietà, unite dal gol di rapina del 2-1 dedicato alla moglie che è rimasta incinta di un baby Lorenzo. Non è stata certo la sua migliore prestazione stagionale, ma ha contribuito alla vittoria in maniera determinante.

PEROTTI 6: Considerando che era da due mesi che non giocava non mi aspettavo sinceramente niente di più. Prova qualche dribbling semplice e qualche assist per i compagni, come quello per il colpo di testa di El Shaarawy e il cross che poi porterà al pareggio del bomber Dzeko.

DZEKO 8: Semplicemente monumentale, uno dei migliori giocatori nella storia giallorossa sotto ogni punto di vista. Fin dai primi minuti viene bersagliato di insulti e fischi dai tifosi di casa, lui si arrabbia e risponde con due gol e una giocata sensazionale a centrocampo prima del 2-1 di Pellegrini. Unico.

ZANIOLO 6 (Dal 65' per Perotti): Entra tra lo stupore generale e dopo 30 secondi fa terrorizzare tutti i tifosi con un intervento scomposto a centrocampo. Per il resto gestisce palla con esperienza e tranquillità, guadagnando minuti preziosi per la vittoria giallorossa.

CRISTANTE 6 (Dal 66' per Nzonzi) Entra per un disastroso Nzonzi e se non altro non compie errori particolari nella gestione palla a centrocampo.

FAZIO 5 (Dal 77' per Manolas) Mi fa capire in poco più di un quarto d'ora perchè l'infortunio di Manolas è una delle notizie più brutte che potesse capitare in questo periodo. Poveri noi...

DI FRANCESCO 6: Mette in campo una formazione equilibrata rischiando il giusto su ogni reparto. Il risultato però è ormai una costante negativa delle ultime giornate, una Roma disattenta e confusionaria che non riesce a giocare a calcio se non per pochi minuti ogni tempo. Speriamo riesca a reggere fino a fine stagione, ma il cambio per il prossimo anno pare ormai inevitabile.

VOTO DI SQUADRA 6: La sufficienza la meritiamo esclusivamente per aver segnato 3 gol e per non esserci arresi fino alla fine, ma per il resto stendiamo un velo pietoso che è la cosa migliore da fare. Nel primo tempo giochiamo 5 minuti e riusciamo miracolosamente a rimontarla, nella ripresa ci addormentiamo e regaliamo il pareggio al Frosinone al secondo tiro nello specchio della partita. Meno male che Edin c'è...


Emanuele Grilli


Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata