News

Conferenza Fonseca pre Roma Juventus (con video)

Dzeko è pronto e motivato. Domani contro la Juventus sarà una partita difficile ma importante. Il nostro obiettivo è quello di fare meglio dello scorso anno
Redazione de Il Legionario
inserita un mese fa
238
0:00
866
Il tecnico giallorosso ha parlato in Conferenza Stampa in vista della sfida di domani contro la Juventus


Ha parlato con Dzeko in questi giorni? L’ha trovato motivato nonostante avesse già un accordo per andare alla Juve poi sfumato. E’ pronto ad essere il capitano della Roma?

Ho parlato on Dzeko diverse volte ed è molto motivato. Si è allenato bene e giocherà domani.


Kumbulla è pronto a giocare dall’inizio, sarà sempre difesa a 3?
Se non succede nulla, la formazione di domani sarà: Mirante, Santon, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Spinazzola, Veretout, Pellegrini, Mikitaryan, Pedro e Dzeko.

E’ vero che a Verona ha chiesto a Dzeko di entrare e lui si è rifiutato?
Non è vero.

Come valuta l’ultilizzo di Mkhitaryan come falso nueve? E' stato utilizzato solo perchè c’è un’emergenza o potrebbe essere utilizzato all'occorrenza al posto di Dzeko e quindi evitare di intervenire sul mercato per un altro attaccante?

Mkhitaryan mi è piaciuto molto in quel ruolo, ma quando c’è Dzeko non ha senso parlarne, è lui il nostro attaccante.

Se la stagione scorsa era l’anno 0 per far partire il progetto, ora che è iniziato il secondo anno a che punto siamo?
Stiamo meglio.

Quanti giocatori mancano alla Roma?
Sono focalizzato sulla partita di domani.


Cosa è cambiato sulla situazione Smalling?
Vorrei parlare della partita, difficile ma importante. Abbiamo lavorato molto per affrontare questa partita e i giocatori hanno lavorato bene. Dobbiamo pensare solo a questa partita.





Ha parlato con il presidente Friedkin? Quale è l’obiettivo che vi siete posti? E’ raggiungibile?
Dal primo giorno parlo tutti i giorni con la nuova società e stiamo lavorando tutti insieme per fare una squadra più forte. L’obiettivo è fare meglio di quello che abbiamo fatto la scorsa stagione.


Bruno Peres e Karsdorp come stanno?
Non sono ancora pronti per giocare.


Nei primi minuti di Juve Sampdoria abbiamo visto una Samp molto aggressiva andare alta a mettere pressione alla Juventus per costringerla a buttare palla lunga in costruzione, può essere questa una tattica per affrontare alla meglio la squadra di Pirlo?

Noi non vogliamo cambiare la nostra identità, dobbiamo essere equilibrati, l’importante è essere compatti.

Cosa cambia a centrocampo con Pellegrini al fianco di Veretout?
Con Pellegrini possiamo uscire più velocemente per l’attacco, abbiamo un uomo più vicino agli altri 3 in attacco.


Che Juve si aspetta domani e se ha visto già qualche differenza rispetto al passato.
Pirlo è un nuovo allenatore che ha un futuro sicuro. La Juve che ho visto è una squadra più dinamica, con movimenti diversi, una squadra che pressa molto, soprattutto nel corridoio laterale.





Acquista il libro "Io, il cancro e la Maggica" di Elena Sorrentino su Amazon e sostieni il progetto!

Seguici su Instagram, presto tante novita' e premi per i nostri follower

Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata