Calcio e onomanzia

Calcio e Onomanzia: Udinese - Roma

Una rubrica di Franco Costantini
Redazione de Il Legionario
inserita 5 mesi fa
698
10:00
211616

Al lattante ch'è affamato

latte dona il sen di mamma.

A chi invece indaga il Fato

nutrimento è l'anagramma...

 

Calcio e Onomanzia: Udinese - Roma

 

Questa settimana faremo un esperimento: proveremo a “divinare” il risultato di una partita… anagrammando i nomi dei suoi protagonisti!

La divinazione onomantica, in questi casi, è sempre piuttosto difficile: soprattutto perché, negli anagrammi, mancano quasi sempre le indicazioni temporali…

Mi spiego con un esempio. Prima di Roma-Samp (conclusasi 3-2 con il gol di Totti allo scadere), avevo individuato Quagliarella come l’avversario onomanticamente più pericoloso. Infatti:

Fabio Quagliarella = abile, qua farà il gol…

In effetti, l’attaccante doriano segnò all’Olimpico uno dei due gol del suo team. Ma l’anagramma, in ogni caso, non rivelava alcunché su “QUANDO” il gol sarebbe stato realizzato (e, a guardar bene, nemmeno sul “DOVE”: perché “QUA” indica l’Olimpico soltanto in una prospettiva… Roma-centrica!).

Insomma, Quagliarella avrebbe potuto NON segnare, senza tuttavia incrinare la mia FEDE assoluta nei responsi onomantici: avrebbe segnato comunque, in un qualsiasi Roma-Samp del futuro… (Preciso, di passaggio, che la FEDE di cui parlo è una “fede giocosa”, peraltro necessaria a migliorare il gioco stesso. Uno dei sette segreti della felicità, infatti, è il seguente: «prendere sul serio il gioco, e in gioco le cose serie»).

Ciò premesso, proviamo a indovinare qualcosa sulla prossima gara Udinese-Roma. Abbiamo individuato nove “giocatori potenzialmente decisivi” (nel bene e nel male): cinque dell’Udinese, quattro della Roma.

 

1. L’avversario onomanticamente più pericoloso sarà, per i giallorossi, Samir. Il suo nome completo, infatti, si può anagrammare anche come segue (inquietante quel congiuntivo esortativo: “stenda”)…

Samir Caetano de Souza Santos = asso!, e stenda Roma con astuzia

 

2. Fonte di preoccupazione sarà anche Duvan Zapata. Il suo nome completo (Duván Esteban Zapata Banguero) è nome da goleador mobile ed efficace:

Duván Esteban Zapata Banguero = vaga abbastanza, ed è un “puntero”

 

3. Occhio anche a Danilo (nome completo: Danilo Larangeira), che potrebbe fare falli pericolosi su Nainggolan:

Danilo Larangeira - al “Ningia”… lo raderà!

 

4. Felipe (nome completo: Felipe Dias da Silva Dal Belo), potrebbe essere decisivo nell’evitare un gol: magari con qualche polemica sulla mancata assegnazione di un calcio di rigore per la Roma. Intervento di braccio?, o di spalla? L’anagramma risolve il dubbio:

Felipe Dias da Silva Dal Belo = deviò di spalla (bella difesa!)

 

5. De Paul rischia di essere protagonista in negativo: un suo errore a centrocampo potrebbe innescare una ripartenza vincente dei giallorossi. Infatti:

Rodrigo de Paul = or, goder da Lupi…

 

6. Allo stadio “Friuli”, sarà Fazio la prima “speranza onomantica” dei giallorossi. Potrebbe essere decisivo negli sganciamenti offensivi, come rivela questo anagramma (il nome completo, Federico Julian Fazio, è qui proposto con la “j” translitterata  in “i”):

Federico Iulian Fazio = fo azioni, e “Friuli” cade!

 

7. «Se non fosse squalificato, anche Rudiger avrebbe potuto essere decisivo». L’onomanzia di Rudiger è davvero ambigua: parla di un possibile rigore, ma non si capisce se sarà per la Roma o per l’Udinese.

Antonio Rudiger = Udine: rigor nato!

 

8. Un altro anagramma ambiguo è quello di Emerson Palmieri. Il verbo “mirare”, infatti, significa sia “puntare al bersaglio”… sia “restare a guardare”! La conclusione dell’anagramma, tuttavia, fa propendere per una interpretazione positiva (qui, la trasferta in Friuli è indicata con un traslato generico: «in NordEst»).

Emerson Palmieri dos Santos = in NordEst, miro… e me la spasso!

 

9. Bruno Peres potrebbe distinguersi al “Friuli” con un gran tiro da fuori: una vera e propria “sberla”, magari con effetto a scendere (“lob”)… Così, almeno, pronostica il seguente anagramma in due varianti (“vs”, naturalmente, è l’abbreviazione di “versus”, che significa “contro”: tale abbreviazione, nel gergo sportivo, è spesso interposta tra i nomi dei contendenti).

Bruno da Silva Peres = opra sberla vs Udine  = sparerà lob vs Udine

 

Conclusione: l’esperimento è parzialmente fallito. Abbiamo individuato 9 possibili protagonisti della gara, ma dalle onomanzie è impossibile dedurre il risultato finale. Speriamo che sia decisivo l’anagramma di Fazio; quello che si conclude con «e Friuli cade!».



Franco Costantini


Copyright 2016 © By Il Legionario di Elena Sorrentino - Tutti i diritti sono riservati - Vietata la riproduzione non autorizzata